rotate-mobile
Cronaca Caleotto / Via Rivolta, 19

Ragazzino accerchiato e picchiato da una baby gang per rubargli 70 euro

Aggredito a calci e pugni in pieno giorno a Lecco. La mamma: "Mio figlio sanguinava ed è ancora sotto choc. Non si può avere paura nel tornare a casa da scuola"

Aggredito e picchiato in pieno giorno in centro Lecco per rubargli 70 euro. Ha vissuto momenti di paura il giovane preso di mira da una gang di coetanei nel primo pomeriggio di martedì 23 aprile in via Rivolta, all'altezza del civico 19. Prima l'accerchiamento. Poi pugni, calci e minacce fino al furto del portafogli prima della fuga per il sopraggiungere di un'auto e di alcune persone. E il 16enne aggredito rimasto a terra sanguinante per i colpi subìti.

"Mio figlio è ancora molto scosso"

"Mio figlio è ancora molto scosso - ci ha raccontato questa mattina al telefono la mamma Vanessa - Era appena uscito dal Bertacchi e stava rientrando a casa passando da via Rivolta, non lontano dalle Meridiane, quando è stato raggiunto da un gruppo di 6/7 ragazzini. Prima si sono affiancati in due con la scusa di chiedergli l'ora, lui ha iniziato a insospettirsi, ma in pochi istanti sono sopraggiunti altri, gli hanno fatto lo sgambetto buttandolo a terra. Da qui hanno iniziato a colpirlo con calci e pugni".

Rubati i soldi regalati dal nonno per il compleanno

Una violenza gratuita per tramortirlo e rubargli i soldi e i beni che aveva con sè. "Per i colpi ricevuti mio figlio perdeva sangue dalla bocca. Lo hanno anche minacciato intimandogli di non dire nulla, poi gli hanno preso il portafogli dove teneva 70 euro, i soldi regalatigili dal nonno pochi giorni prima per il compleanno. Non sono invece riusciti a sottrargli il cellulare che teneva in una tasca - aggiunge Vanessa - Per fortuna in quel momento stavano sopraggiundo delle professoresse a piedi e un'auto, così la banda che ha aggredito mio figlio si è fermata e dileguata".

Una volta scattato l'allarme sul posto è subito arrivata una volante della polizia, e poco dopo l'ambulanza con la quale il 16enne è stato accompagnato in ospedale dove gli sono stati prescritti 4 giorni di prognosi per le ferite riportate.

"Quei ragazzi mio figlio non li aveva mai visti - conclude la madre - Non so cos'altro dire se non che si è trattato di un fatto molto grave che ci ha scosso tutti. Così Lecco diventa invivibile, non era neppure sera... Mi chiedo se un genitore deve avere paura perfino a mandare il proprio figlio a scuola". La nonna del 16enne ha raccontato l'accaduto anche sui social e tra commenti è comparsa la testimonianza di un'altra donna che ha segnalato: "Mi spiace, poco dopo hanno aggredito anche il mio ragazzo nella stessa zona. Hanno tentato di derubarlo ma non sono riusciti anche perchè una signora del palazzo vicino li ha cacciati. Erano 7 o 8 ragazzi". Molte le attestazione di solidarietà per la vile aggressione subita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino accerchiato e picchiato da una baby gang per rubargli 70 euro

LeccoToday è in caricamento