rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Calolziocorte

Agguato al campione di pugilato Luca Marasco, esploso anche un colpo di pistola

Lo sportivo, 40 anni, vittima di un'aggressione fuori casa a Calolziocorte: un uomo, ora ricercato dalle forze dell'ordine, avrebbe cercato di colpirlo con un'arma da fuoco

Gravissimo episodio di cronaca nel pomeriggio di sabato a Calolziocorte. L'ex campione italiano dei pesi leggeri di pugilato Luca Marasco è stato oggetto di un vero e proprio agguato mentre si trovava in casa con la madre.

Stando a quanto raccolto il celebre sportivo, 40 anni, sarebbe stato attirato fuori casa. Da quel momento in avanti i contorni di quanto accaduto non sono ancora chiari: Marasco è stato soccorso dai vicini mentre si trovava a terra, ferito alla testa forse con un oggetto contundente. Secondo le testimonianze è stato esploso un colpo di pistola, per fortuna senza andare a segno.

Il pugile, già vittima di un'aggressione in passato, è stato trasportato successivamente all'ospedale Manzoni per accertamenti. Le sue condizioni non sono preoccupanti. Sull'episodio indagano i carabinieri, giunti subito dopo. L'aggressore è fuggito, ma le forze dell'ordine sarebbero già sulle sue tracce.

Luca Marasco è stato un pugile di alto livello, oltre che istruttore di boxe: in carriera ha difeso per due volte il titolo italiano dei pesi leggeri tra il 2009 e il 2010, una volta proprio nella sua Calolzio in una riunione indimenticabile al Lavello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato al campione di pugilato Luca Marasco, esploso anche un colpo di pistola

LeccoToday è in caricamento