Moglie colpita a martellate: davanti ai magistrati parla la figlia della coppia

Mario Pagano è comparso in Tribunale nella giornata di lunedì. La giovanissima supportata da una psicologa

I mezzi di soccorso intervenuti nella tragica serata

Lunedì 28 ottobre si è tenuto l'incidente probatorio relativo al tentato omicidio avvenuto in viale Montegrappa lo scorso 9 ottobre. A prendervi parte anche Mario Pagano, lecchese di quarantasei anni accusato di aver aggredito la moglie con un martello a causa della richiesta di separazione portata avanti dalla donna nei suoi confronti; un'ipotesi non accettata dall'uomo, che ha dato vita al dramma famigliare e ha poi tentato di togliersi la vita. Pagano oggi è detenuto all'interno della casa circondariale di Monza, dov'è stato portato al termine del ricovero nel reparto di Psichiatria dell'ospedale "Manzoni" di Lecco.

A dare la sua versione dei fatti è stata soprattutto la giovanissima figlia della coppia, che ha assistito all'aggressione insieme al fratellino più piccolo. Condotta in camera di consiglio (porte chiuse) e supportata da una psicologa, la bambina ha reso le sue dichiarazioni di fronte ai magistrati e al padre, presente in sala al pari dei legali che assistono la moglie e i figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

Torna su
LeccoToday è in caricamento