Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Piazza della Stazione

Macchinista aggredito a Milano: proclamato uno sciopero-lampo

Stop ai treni dalle 17 alle 18 di martedì 27. L’agitazione proclamata in seguito all’aggressione di un macchinista avvenuta alla Stazione di Porta Romana

Martedì mattina un macchinista è stato aggredito nel Milanese e, in segno di solidarietà, è stato proclamato uno sciopero-lampo. L'episodio è avvenuto presso la stazione di Milano Porta Romana: alcuni teppisti hanno colpito con vernice spray un macchinista Trenord, al quale l’azienda «ribadisce la propria vicinanza»; alcune sigle sindacali hanno proclamato per il tardo pomeriggio di oggi uno sciopero di un’ora, dalle ore 17 alle ore 18.

Disagi per i viaggiatori

L’agitazione indetta senza preavviso potrà generare significativi disagi per i viaggiatori, causando ritardi e soppressioni per i treni regionali, suburbani e il collegamento Malpensa Express di Trenord. Le ripercussioni dello sciopero potranno protrarsi fino alla ripresa del servizio di domani mattina.

Si ricorda ai viaggiatori che a bordo dei treni è in vigore il limite di accesso fino al 50% della capienza totale definito dalle Autorità. Per questo, è richiesto ai passeggeri di occupare tutti i posti a sedere, evitando di sostare in piedi nei corridoi o negli spazi di discesa e salita. Nel caso in cui a bordo di un convoglio si sia già raggiunto il limite consentito, si chiede ai passeggeri di non insistere nella salita e di attendere il treno successivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macchinista aggredito a Milano: proclamato uno sciopero-lampo

LeccoToday è in caricamento