Aggressione in stazione, Boscagli: «Il peggior episodio in una terra di mezzo (o di nessuno)»

Il consigliere comunale: «Non è tollerabile aver paura passando dal centro della città»

Ha generato logico e giustificato sgomento l'aggressione operata da un giovane in stazione, scagliatosi senza motivo contro due donne che passavano di lì in quel momento nel pomeriggio di lunedì 9 settembre. A parlarne è il consigliere comunale Filippo Boscagli:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quello di ieri è il peggior e più cruento episodio in quella terra di mezzo (o di nessuno) che sembra essere la stazione di Lecco. Risse continue, ragazzi liceali che confermano che passando “si vede di tutto ad ogni ora del giorno e della notte”, oltre che essere al centro del triangolo dello spaccio Via Ferriera - Stazione – Vicolo Cima,…. la nostra stazione pur essendo in pieno centro è troppo spesso protagonista della cronaca più preoccupante, tanto che a maggio era nata la proposta di chiudere completamente l’accesso serale e notturno ritenendola ingestibile. Ma è possibile, è normale, ma soprattutto è tollerabile che in una città come Lecco si debba aver paura di passare dalla stazione, o che ci passino i nostri ragazzi o qualche ragazza da sola? In un luogo che tra l’altro è uno snodo viario e pedonale fondamentale in pieno centro, di arrivo turistico e partenze lavorative, e necessario per raggiungere le scuole. Non è pensabile che esista una zona franca in un capoluogo, e non è tollerabile il persistere di questi episodi. Confidiamo che l’Osservatorio della Pubblica Sicurezza della città se ne faccia carico rispondendo con azioni di reale messa in sicurezza dell’intera area e che ogni lecchese possa avere la serenità di camminare dove e quando vuole nelle strade di casa propria.

Una tenda nel sottopasso della stazione. Boscagli: «Lecco non merita questo»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento