Eccesso di alcool: doppio intervento a Osnago nel cuore della notte

Due giovani sono stati soccorsi dai volontari del soccorso per le troppe sostanze alcoliche ingerite

Doppio intervento, nel cuore della notte tra sabato 21 e domenica 22 settembre, a Osnago. Protagonisti in negativo due giovani di soli diciassette e diciotto anni, trasportati in ospedale a causa del malessere generato dall'eccessivo consumo di sostanze alcoliche. Il primo intervento è andato in scena intorno all'una e venti: i volontari della Croce Bianca di Merate sono entrati in azione in un noto locale posto a fianco della "Briantea" per soccorrere un giovane di diciotto anni, trasportato successivamente all'ospedale "Mandic" di Merate in codice giallo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venti minuti dopo il secondo intervento

Venti minuti dopo sono stati Volontari di Cornate D'Adda a entrare in azione a una manciata di metri di distanza dal luogo dov'è avvenuto il primo intervento di soccorso: in questo caso sono state le condizioni di un giovane di diciassette anni, anch'esso in preda ai fumi dell'alcool, a rendere necessario il trasporto, sempre il codice giallo, presso il medesimo nosocomio meratese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento