Cronaca

Cinque anni fa l'omicidio Vassallo, anche Lecco partecipa al "freeze flash mob"

Il Comune aderisce al minuto di silenzio per ricordare il Sindaco ambientalista ucciso nel 2010

Angelo Vassallo (foto da NapoliToday)

Anche il Comune di Lecco aderisce al flash mob in ricordo di Angelo Vassallo, il Sindaco ambientalista di Pollica (Sa) assassinato in un attentato la sera del 5 settembre del 2010.

La Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore, infatti, nata per volontà dei fratelli Dario e Massimo, ha proposto un “freeze flash mob”, in cui i partecipanti, alle ore 19, si fermeranno in silenzio per un minuto, per ricordare l’uomo, ma anche le ragioni per cui si ritiene che la camorra abbia scelto di eliminarlo: l’impegno per la legalità, per la tutela dei cittadini e dell’ambiente, la difesa attiva del patrimonio culturale e ambientale della sua terra.

A Vassallo il Comune di Lecco ha dedicato l’alloggio di Viale Adamello 36, confiscato a esponenti della criminalità organizzata locale e restituito alla città nel 2012: l’appartamento ospita una famiglia e, oltre a dare spazio a un servizio sociale pensato per le fasce più deboli, rappresenta un simbolo idella lotta per la legalità in città.

«Angelo Vassallo rappresenta l’emblema dell’amministratore locale illuminato e integro al quale stanno a cuore la comunità e i beni comuni – ricorda l’assessore alle politiche sociali del Comune di Lecco Riccardo Mariani – Proprio il suo rispetto nei confronti del bene comune, unito alla sua buona amministrazione della cosa pubblica e al suo coraggio, lo hanno reso la figura di riferimento ideale alla quale dedicare un immobile di proprietà comunale confiscato alla criminalità organizzata e restituito alla comunità, come l’appartamento di Viale Adamello 36 a Lecco».

flash-mob-angelo-vassallo

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque anni fa l'omicidio Vassallo, anche Lecco partecipa al "freeze flash mob"

LeccoToday è in caricamento