Vittorio Arrigoni, cinque anni fa l'omicidio

L'attivista brianzolo fu ucciso il 15 aprile 2011 nella Striscia di Gaza

Vittorio Arrigoni

Il 15 aprile 2011 fu ucciso Vittorio Arrigoni, attivista brianzolo.

"Vik" morì, a Gaza, per mano di una cellula salafita, che - durante il suo (breve) rapimento - accusò l'Italia quale "stato infedele" e l'attivista poichè "divulgatore di corruzione". Il riscatto chiesto - la liberazione di uno sceicco detenuto da Hamas - non fu mai pagato.

L'omicidio di "Vik" suscitò sdegno e proteste in tutto il mondo e - a cinque anni di distanza - non è dimenticato.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire i vetri del box doccia

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Aree verdi nel Lecchese: 5 mete ideali per stare a contatto con la natura

  • Le proprietà della ciliegia e tutti i suoi benefici

I più letti della settimana

  • Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Chicchi di grandine come noci piovono su valle San Martino e Brianza

  • Dervio. Accusa malore mentre è in auto: grave uomo anziano

  • Giù la serranda per l'ultima volta: Lecco perde anche Teorema Giocattoli

Torna su
LeccoToday è in caricamento