menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mauro Gattinoni "Le aziende si stanno aprendo sempre più verso nuovi mercati"

Mauro Gattinoni "Le aziende si stanno aprendo sempre più verso nuovi mercati"

Api Lecco, Gattinoni: "Il 2014 sarà un importante anno di assestamento"

"Ciò che le aziende chiedono è una maggior semplificazione burocratica. L'imprenditore deve essere sicuro di avere pagato tutte le tasse"

C'è chi dice che la crisi c'è ancora e chi dice che la crisi è ormai superata. Sull'argomento crisi e aziende è intervenuto Mauro Gattinoni, direttore di Api Lecco.

"Dal 2008 in poi la situazione, come tutti sanno, è precipitata e con la seconda metà del 2009 c'è stata, prima la crisi globale e finanziaria, poi, questa, si è trasformata in crisi economica e quindi sociale, che si misura così in interventi di cassa integrazione e, purtroppo, mobilità e licenziamenti".

"Questo 2014- ha continuato Gattinoni- probabilmente si presenta come un importante anno di assestamento. Dopo un quadrienno di crisi, di peggioramento continuo, ci sarà con tutta probabilità un assestamento, soprattutto per quanto riguarda gli indici di bilancio, i fatturati e, quindi, la redditivita. Dalle informazioni dei nostri associati, su questo fronte, ci sono buone notizie, ma non si può dire però la stessa cosa per quanto riguarda il fronte occupazionale: le aziende sono frenate, hanno timore nel rischiare nuove assunzioni". Secondo Gattinoni, infatti, nel lungo termine la situazione sarà favorevole, mentre il problema si presenterà ancora nel medio termine in cui si spera in interventi volti a favorire l'occupazione.


Per quanto riguarda le sinergie che Api Lecco ha coltivato con il Politecnico, il direttore ha parlato dell'incontro tra Api e il polo di Lecco del Politecnico: "Già il 28 marzo c'è stata un'importante manifestazione con l'università ed è stata un'interessante occasione per studenti e aziende di scambiarsi conoscenze. L'auspicio- spiega Gattinoni- è che questa manifestazione diventi abitudinaria e che questa sinergia tra politecnico e le aziende continui. Secondo noi è opportuno inventare un modello lecchese per permettere un dialogo effettivo tra imprese, dialogo fatto anche di cose concrete e che si traduca in fatturati tra mondo della ricerca e dell' impresa: la collaborazione deve continuare."

Punto saliente per Api è avere una maggior semplificazione burocratica: "Tra i fattori di competitività che alcune aziende apprezzano su altri mercati è una minore burocrazia che, per questo, non vuol dire avere minori garanzie. Nel nostro territorio, complesso anche dal punto di vista morfologico, idrico,.. sulla stessa realtà insiste una serie di soggetti che possono esprimere pareri, autorizzazioni, revoche e ciò produce un aumento in maniera eccessiva dei tempi burocratici rispetto ai tempi di risposta richiesti dai mercati. La burocrazia, come ogni cosa, se è ben fatta diventa un servizio efficiente".

Api punta molto sul concetto di semplificazione della burocrazia intesa anche come facilitare la vita alle imprese e rendere facile, soprattutto, pagare le tasse: l' imprenditore deve essere certo di aver pagato tutto il necessario senza rischiare brutte sorprese a distanza di anni. La semplificazione ampiamente intesa è urgente, anche questa può essere vista come una via di innovazione.

"Un altro aspetto che ci sta molto a cuore- ha voluto aggiungere Mauro Gattinoni- è l'apertura verso i mercati esteri. Per motivi di solidità e solvibilità della clientela l' Italia risulta essere un brutto mercato se paragonata con i mercati esteri. Il problema è che non tutte le aziende minori hanno gli strumenti adeguati per affacciarsi al mercato estero. Ecco allora che Api ha strutturato un servizio che affianca le aziende in ogni singolo aspetto utile ad interfacciarsi sui nuovi mercati, dalla ricerca di potenziali clienti o distributori, all'assistenza contrattuale, così come per quanto riguarda l'aspetto formale e burocratico che ha a che fare con le transazioni interne. E' un servizio, quello offerto da Api, che da quattro anni sta crescendo in maniera molto interessante".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento