menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva sui cellulari la app di Trenord, dedicata ai pendolari, ai turisti e a Expo

Biglietti online, circolazione in tempo reale e tutti i modi per arrivare all'Expo: ecco cosa c'è nell'app delle ferrovie lombarde

Arriva finalmente sugli smartphone Apple e Android la App di Trenord: con un "touch" è possibile acquistare biglietti e abbonamenti per viaggiare con i treni regionali, consultare lo stato delle linee ferroviarie intempo reale e avere informazioni personalizzate sulle tratte dei viaggi che si stanno organizzando.

L'applicazione, gratuita, è pensata per agevolare gli spostamenti dei 670mila pendolari lombardi, ma anche dei turisti italiani e stranieri: oltre alla versione in italiano e in inglese, infatti, è già stato annunciato il rilascio di quelle in lingua spagnola, cinese, tedesco e francese.

Una sezione dedicata a Expo con tratte e tariffe, l'area Trip planner per organizzare gli spostamenti e la sezione My Trenord dove salvare le linee e i treni preferiti o gli orari alternativi, questi i contenuti che vanno ad aggiungersi alla funzionalità più "green" permessa dall'app: acquistando il biglietto tramite l'applicazione, infatti, non sarà più necessario il biglietto cartaceo.

All'acquisto del titolo di viaggio, infatti, sarà sufficiente fornire al controllore il codice identificativo Pnr che arriva in automatico nella casella email dell'acquirente, oppure (su richiesta) tramite sms: un metodo che permette non solo il rispermio della carta, ma anche di evitare code in biglietteria, o i disagi che spesso si riscontrano nelle stazioni più piccole, dove le biglietterie osservano orari ridotti, in particolar modo nel weekend.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento