Litiga col vicino e minaccia i carabinieri di morte con una roncola: arrestato 47enne

I carabinieri sono intervenuti nella serata di sabato 6 gennaio a Primaluna, a seguito di una richiesta di aiuto pervenuta al 112 da parte di un residente pericolosamente minacciato dal vicino di casa

Il fine settimana dell'Epifania ha visto impegnati i carabinieri della Stazione di Introbio, intervenuti nella serata di sabato 6 gennaio presso il comune di Primaluna, a seguito di una richiesta di aiuto pervenuta al 112 da parte di un residente, pericolosamente minacciato da Alfonso Capozzi, vicino di casa del richiedente.

I carabinieri, arrivati immediatamente sul posto, hanno cercato, in un primo momento, di calmare il Capozzi che, in evidente stato di alterazione, è ritornano in un primo momento all’interno della propria abitazione, uscendone poco dopo brandendo una roncola in direzione dei militari, minacciandoli di morte.

Dopo alcuni attimi di tensione, i carabinieri sono riusciti a far desistere il Capozzi da qualsiasi intento, recuperando l’arnese e arrestando il 47enne di Primaluna per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo d’arma. Nella mattinata di domenica 7 si è celebrato il rito per direttissima presso il Tribunale di Lecco a seguito del quale è stato convalidato l’arresto e disposta la misura cautelare in carcere in attesa del processo che verrà celebrato il prossimo 17 gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

Torna su
LeccoToday è in caricamento