menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubava tablet e pc, arrestato un irregolare dalla Polfer

L'uomo è stato trovato anche in possesso di un coltello di 20 centrimetri, di un ovulo contenente hashish ed è risultato irregolare sul territorio nonché destinatario di un provvedimento di espulsione

Durante un ordinario controllo in ambito ferroviario, lo scorso 18 gennaio gli operatori della Polizia Ferroviaria di Lecco, in prossimità dei bagni pubblici ha notato una delle porte di questi leggermente socchiusa ma apparentemente bloccata da un bastone di legno. Insospettiti, hanno deciso di entrare per effettuare un’ispezione dell’interno. Immediatamente i poliziotti hanno notato un’affettatrice di grandi dimensioni e una borsa nera con all’interno svariati accessori di telefonia. Proseguendo nei vari vani presenti, gli agenti hanno trovato una persona sdraiata per terra apparentemente dormiente.

Questa è stata accompagnata presso i locali uffici della Polfer par accertare l’identità, non avendo la stessa documento alcuno. Gli agenti, proseguendo l’ispezione degli anfratti dello stabile, rinvenivano ancora una borsa di tela contenente 380,00 euro circa in monete e 90,00 euro in banconote, nonché due scatole in plastica contenenti vari pc portatili, tablet e cellulari. Gli accertamenti portavano ad identificare gli stessi come il bottino di ben due furti consumati qualche giorno addietro presso due esercizi commerciali della zona.

Dalle due denunce di furto dei proprietari dei negozi si evinceva che il valore complessivo della merce rubata si aggirava intorno ai 21000,00 euro. Inoltre il soggetto in questione, sottoposto a perquisizione personale, deteneva un coltello a serramanico di circa 20 cm di lunghezza e un ovulo contenente sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di circa 10 grammi. Lo straniero risultava inoltre avere a suo carico diverse segnalazioni di polizia per reati contro il patrimonio, nonché essere irregolare sul territorio nazionale e destinatario di un provvedimento di espulsione.

La Polizia ferroviaria riconosceva senza dubbio alcuno che fosse lui il responsabile del furto di merce dei due esercizi commerciali, in quanto nei giorni precedenti aveva già visionato i filmati delle telecamere di sicurezza di questi ultimi. Pertanto, la Polfer di Lecco traeva in arresto lo straniero per il reato di furto aggravato, misura convalidata dall’autorità giudiziaria nella mattinata odierna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento