Commise una rapina ai danni di un impiegato: 40enne pregiudicato arrestato dai carabinieri lecchesi

I complici dell'uomo sono accusati di favoreggiamento e denunciati a piede libero

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Cremella, a conclusione dell’attività d’indagine seguita alla rapina, commessa a Barzago il 4 agosto ai danni di un 59enne impiegato in un laboratorio di stampa fotografica, hanno eseguito un'ordinanza di misura cautelare in carcere, emessa lo scorso 24 settembre dal Gip del Tribunale di Lecco a carico di F.V., 40enne residente a Garbagnate Milanese (Milano) e già noto alla Forze di Polizia per dei reati commessi in precedenza.

Denunciati i complici

Nel caso specifico, l'impiegato era stato rapinato del borsello contenente oltre duemila euro in contanti ed assegni, ricevuti nel corso della mattinata stessa durante il suo giro di consegna presso vari studi fotografici del territorio, da un soggetto poi fuggito a bordo di un’autovettura. L’attività d’indagine condotta dai Carabinieri ha consentito di raccogliere i vari elementi di responsabilità a carico del fuggitivo, ritenuto l’autore materiale della rapina, commessa in concorso con il complice S.C., 56enne, residente a Solaro, comune del Milanese, incensurato, e fatto emergere ulteriori responsabilità a carico di M.V., 35, residente a Busto Arsizio (Varese), per favoreggiamento personale. Gli ultimi due sono stati, pertanto, deferiti a piede libero.

L’arrestato, rintracciato nel primo pomeriggio di lunedì 28 settembre, è stato associato presso la Casa Circondariale di San Vittore (Milano), a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Castello, dopo mezzo secolo chiude lo storico negozio di alimentari di Rino e Grazia

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

Torna su
LeccoToday è in caricamento