menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Canile Lecco: il 30 giugno a rischio chiusura, difficile trovare una soluzione

Oggi, al canile di Lecco, i volontari, Zampa Amica, Enpa e il consigliere Venturini hanno parlato chiaro: se non si sblocca la buracrazia si chiude.

Ormai si è arrivati ad un punto di non ritorno, il tutto ruota intorno all'Asl Regionale l'unica al momento che può decidere la proroga della chiusura del canile prevista per il 30 di giungo, su istanza del sindaco di Lecco Virginio Brivio.

L'Asl di Lecco ho imposto la moratoria al 30 giugno 2014 per adeguare il canile di Lecco alle nuove regole, i volontari e le varie associazioni animaliste hanno scritto al Sindaco Brivio per sollecitarne la soluzione, possibile tramite una lettera di questi all'Asl regionale affinchè venga data una proroga di 4/6 mesi per permettere la sistemazione della struttura o addirittura poter aprire il parco canile.

"Siamo qui al canile di Lecco - esordisce Silvana De Rigo - perchè riteniamo importante informare che allo stato attuale sembra impossibile superare la data di chiusura prevista per il 30 di giugno ed ottenere una proroga per poter magari costruire un parco canile. A quella data si chiuderà con il conseguente trasferimento dei i cani e dei volontari. Noi ci siamo mossi lo scorso anno e fatto presente al sindaco ed all'assessore competente che avevamo chiesto un preventivo per costruire un parco canile. Sembrava che tutto si stava per risolvere quando l'Asl si è dichiarata indisponibile per dare un ulteriore proroga oltre il 30 giugno. E' chiaro che per quella data non si riusciranno a fare i lavori. Abbiamo chiesto con una lettera la proroga alla direzione sanitaria regionale ma ad oggi ancora nessuna risposta. Qui non ci sono cani abbandonati, ma ben tenuti e ben nutriti. I volontari sono un patrimonio per la città e chiudendo questo andrebbe disperso. La provincia di lecco non può fare a meno di un canile perché ci sono degli aspetti molto pratici che escluderebbero questa ipotesi. La nostra paura e che se si chiude questo canile non se ne farà più nulla.

"Il problema - interviene il consigliere comunale Ezio Venturini - è che i cani saranno trasferiti in altro luogo, sono anziani e malati ed abituati a stare in un determinato luogo ed al rapporto con il volontario. L amministrazione comunale si è impegnata con una petizione sottoscritta da 21 consiglieri a cui si è aggiunta quella dei cittadini, ma l'Asl ha risposto picche. La soluzione è quella per cui qualcuno si prenda la responsabilità per sei sette mesi per questo canile per permettere di fare i lavori. La realizzazione di un parco canile permetterebbe anche un risparmio al comune. Ci auguriamo che qualcuno di competenza si possa muovere perché avere un parco canile vuol dire una città civile. Non capiamo perché l'Asl non creda a questo progetto. I fondi ci sono perché ci sarebbe 150000 euro dalla regione più 70000 del comune".
                        
"Il messaggio corretto - sottolinea Francesca Vitali di Enpa Lecco - non è che ci serva assolutamente un parco canile, ma il fatto che il canile chiuderà il 30 giugno. I cani sono anziani hanno avuto un rapporto per anni con i volontari chiediamo il rispetto per le associazioni che si sono impegnati"
                        
"Dobbiamo dare una risposta agli oltre 5000 cittadini che hanno firmato la petizione - evidenzia Veronica Panzeri Zampa Amica - e che chiedono di sapere cosa accadrà. L'unico in grado di sbloccare la situazione sembrerebbe che sia il sindaco che deve chiedere la proroga al servizio regionale".

"Cerchiamo di allinearci ai canili vicini come Erba, Mariano, Merate, che hanno costruito dei progetti importanti come la pet terapy o aiuto ai carcerati - conclude la volontaria Valentina Mainetti -. Stiamo lottando per avere qui i cani per evitare gli stress anche perché la struttura e ben tenuta tutti possono venire a vederla, magari non all'avanguardia visto che  tutto e migliorabile, però alla fine non capiamo questo termine perentori del 30 giugno. Sono state fatte in passate decine di proroghe ed ora questo termine perentorio non lo campiamo. Tutti gli altri canile che sono stati ristrutturati senza spostare i cani ma con loro dentro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento