"Basta autovelox! Anas vergogna!"

Le dure parole di Giovanni Pasquini Segretario cittadino Lega Nord sezione "G. Miglio" di Oggiono

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

"Ancora una volta l'Anas romana - scrive Giovanni Pasquini Segretario cittadino Lega Nord sezione "G. Miglio" di Oggiono - fa sentire la sua presenza sul nostro territorio provinciale solo per allungare la mano nella tasca dei cittadini e mai per apportare lavori di messa in sicurezza di strade, cavalcavia e viadotti di propria competenza". 

"Da mesi ormai il traffico nei territori che insistono attorno al vecchio ponte di Annone Brianza, crollato miseramente per incuria di chi avrebbe dovuto monitorarne la stabilità, è congestionato e nonostante le pressanti richieste pervenute dagli enti locali e da Regione Lombardia il nuovo cavalcavia vedrà la luce (forse!) entro la fine del 2018. Abbiamo dovuto piangere un morto perché si giungesse al controllo puntuale delle altre strutture che sovrastano la superstrada Lecco-Milano, che ha portato alla chiusura del vicino ponte di Isella di Civate col previsto abbattimento e ricostruzione (A proposito: ma sarà sicuro transitarvi sotto tutti i giorni per andare al lavoro? Mah...ai posteri l'ardua sentenza!)". 

"E in questo panorama viabilistico desolante, che sarebbe indegno persino di una paese del Terzo mondo (e non della Lombardia, che versa ogni anno 54 miliardi di euro a Roma che non tornano più al Nord!), l'unica misura che l'Ente strade intraprende con piglio degno di altri tempi qual'è? Tassare di nuovo la nostra gente con gli autovelox della vergogna per farci pagare i nostri ponti che avremmo già strapagato con una tassazione criminale come quella imposta ai nostri territori dallo Stato centrale? Quante volte dobbiamo pagare i cavalcavia di Annone e Isella? Quante???"

"Vadano i signori dell'Anas a mettere gli autovelox (magari prima installino anche i caselli autostradali!) sul raccordo anulare della capitale italiana o sulla Salerno-Reggio Calabria: vedremo quante ore durano prima che i residenti li rimuovano con o senza autorizzazione! I Lombardi sono un popolo pacifico e accogliente, ma la misura, su molti fronti, è oltremodo colma". 

"Se non ce ne fossero già abbastanza, questo ennesimo prelievo di denari sarà una delle infinite ragioni per votare chiaramente "SI" al Referendum per l'autonomia regionale del 22 ottobre prossimo".

"BASTA AUTOVELOX, BASTA TASSE!

GIU' LE MANI DALLE TASCHE DEI LOMBARDI!

ANAS: VERGOGNA!"

Torna su
LeccoToday è in caricamento