menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di gruppo al termine dell'assemblea 2015 di AVIS Lecco

Foto di gruppo al termine dell'assemblea 2015 di AVIS Lecco

AVIS Lecco, tracciato il bilancio 2015: donatori in aumento, donazioni in calo

Presso la Casa dell'Economia si è tenuta la consueta assemblea associativa. Consegnate le benemerenze e donati cinque defibrillatori da installare nelle scuole provinciali

Sono 7.327 le sacche di sangue intero raccolte nel 2015 da Avis Lecco, unitamente alle 608 di plasma; positivo il bilancio tra nuovi donatori iscritti e quelli 'uscenti' (283 contro 267), mentre permangono i problemi relativi alla macro-area, la convenzione stipulata al termine del 2014 tra l’ex Azienda Ospedaliera lecchese e le province limitrofe in merito all'operatività sulle sacche di sangue: questi, in sintesi, i dati emersi dall'assemblea annuale di AVIS Lecco, che lo scorso sabato si è riunita presso la Casa dell'Economia per presentare i dati sull'anno solare concluso due mesi fa.

Tra gli ospiti del direttivo presieduto da Bruno Manzini, presidente provinciale, c'erano l'assessore comunale Simona Piazza e il presidente provinciale Flavio Polano: "Da anni riscontriamo un aumento di donatori e una diminuzione di donazioni - ha spiegato il presidente Manzini - dovuta alla difformità dei centri trasfusionali del territorio". Sono circa 16mila soci iscritti all'associazione, di cui oltre 4500 residenti nel solo comune di Lecco.

"Devo sicuramente complimentarmi con AVIS - è intervenuta l'assessore Piazza - perchè non si limita al 'compitino' ma fa azioni che vanno ben oltre la missione originaria", mentre il presidente provinciale Polano ha espresso enorme soddisfazione per la donazione di cinque defibrillatori che verranno installati in altrettante scuole: "Aumentate davvero il valore della nostra Provincia", il commento.

Il presidente comunale Andrea Bonaiti, seduto accanto al direttore sanitario Roberto Spini, si è dichiarato "molto soddisfatto, perchè raccogliamo il doppio del sangue richiesto dalle strutture ospedaliere."

Al termine dei lavori sono state consegnate, come di consueto, le benemerenze ai soci donatori che hanno tagliato i vari traguardi di militanza con l'associazione: nello specifico, sono state consegnate le medaglie di rame ai soci con 3 anni di iscrizione all’Avis e l'effettuazione di almeno 6 donazioni oppure al compimento di 8 donazioni, le medaglie d'argento ai soci con 5 anni di iscrizione all’Avis e l'effettuazione di almeno 12 donazioni oppure al compimento di 16 donazioni, le medaglie d’oro ai soci iscritti da 20 anni con almeno 40 donazioni oppure con 50 donazioni), le medaglie d’oro con rubino agli iscritti da almeno 30 anni con almeno 60 donazioni oppure 75 donazioni), le medaglie d’oro con smeraldo agli iscritti da 40 anni con almeno 80 donazioni oppure 100 donazioni, quelle in argento dorato ai soci con 10 anni di iscrizione all’Avis e l'effettuazione di almeno 24 donazioni oppure al compimento di 36 donazioni, e, in ultima battuta, infine le medaglie d’oro con diamante ai soci al termine dell’attività donazionale con almeno 120 donazioni. Premiati con le benemerenze anche gli associati del Gruppo Valsassina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento