Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Via Eremo

Lecco, nuove indagini sulla sanità: sotto inchiesta i turni del 118 e un concorso a Bellano

Dodici avvisi di garanzia sono stati consegnati ad altri medici: la Digos indaga su un presunto sistema di favoreggiamenti sui turni al 118 e possibili irregolarità in un concorso al presidio di Bellano.

Pioggia di avvisi di garanzia nella sanità lecchese: ben 12 quelli arrivati ad altrettanto medici nelle ultime ore, emessi nell'ambito due inchieste, di cui si sta occupando la Digos.


Sotto esame un concorso per l'assunzione di medici al presidio di Bellano,  i turni del 118 e gli orari troppo lunghi di alcuni medici. Quest'ultima indagine ha dato via all'inchiesta denominata "Stachanov".


Dalle carte in mano alla Digos si parla di presunti favoreggiamenti per assegnare un numero maggiore di turni ad alcuni medici che avrebbero svolto dei turni pagati con sistema premiante oltre a quelli svolti sotto contratto, guadagnando cifre altissime a fine mese: il sistema premiante, infatti, prevede un compenso di 600 euro per ogni turno di 12 ore. Un medico sotto contratto, invece, porta a casa al massimo 3200 euro mensili. 


Un comportamento che, oltre al reato di favoreggiamento, comporta un rischio per i pazienti: turni così lunghi e pesanti mettono alla prova la concentrazione del medico, e aumentando la possibilità di errori.


Per quanto riguarda il concorso a Bellano, invece, l'inchiesta è partita da una denuncia di presunte irregolarità da parte di uno dei partecipanti: secondo l'accusa, uno dei candidati al concorso (che riguardava l'assunzione di 6 liberi professionisti per svolgere mansioni di guardia medica festiva e medicina riabilitativa al presidio "Umberto I" di Bellano) uno dei medici risultati vincitori non si sarebbe presentato in orario alla prova, arrivando solo dopo una telefonata da parte di un membro della commissione e ritardando la prova di oltre mezz'ora. Altre irregolarità riguarderebbero la composizione della commissione.


Le due inchieste arrivano in un momento difficile per l'Azienda ospedaliera lecchese, già al centro delle indagini riguardanti l'ex direttore generale Mauro Lovisari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco, nuove indagini sulla sanità: sotto inchiesta i turni del 118 e un concorso a Bellano

LeccoToday è in caricamento