menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballabio, straniero aggredisce agente della Locale: arrestato

La solidarietà e le congratulazioni del sindaco

Uno straniero proveniente dalla Nigeria è stato bloccato e denunciato in seguito all'aggressione subita da un agente della Polizia Locale di Ballabio. L'agente, intervenuto intorno alla 8,30 in via Mazzini per identificare un passeggero che non aveva pagato il biglietto dell'autobus, è stato colpito e strattonato dall'energumeno che si è dato alla fuga correndo in direzione di Lecco.

Scattato l'allarme, il nigeriano, inseguito dalla Polizia Locale di Ballabio, è stato intercettato in località Ponte della Gallina (frazione di Laorca), dove già si trovava un'auto della Polizia Provinciale e dove è sopraggiunta anche una pattuglia del Nucleo di Pronto Intervento della Polizia Locale di Lecco. Lo straniero è stato fermato e condotto a Ballabio, nell'Ufficio della Polizia Locale, per le procedure del caso, quindi, alla presenza di agenti della Polizia Locale di Lecco, denunciato a piede libero per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, mancata esibizione del permesso di soggiorno e valido documento di riconoscimento.

L'agente aggredito, visitato al Pronto Soccorso dell'ospedale Manzoni di Lecco ed a cui sono state riscontrate lesioni guaribili in 15 giorni alla spalla e a un dito, ha ricevuto le espressioni di solidarietà da parte del sindaco, informata dal comandante Franco Morizio. "Nell'esprimere solidarietà all'agente a nome dell'amministrazione comunale - commenta Alessandra Consonni - mi felicito che il responsabile di questo deprecabile episodio sia stato individuato. Sono soddisfatta che, ora, i responsabili di fatti del genere a Ballabio non la facciano più franca, merito dell'impegno dei singoli e di quelle sinergie con le forze dell'ordine del territorio che abbiamo sempre auspicato e che, finalmente, vediamo in essere con risultati apprezzabili. Chiedo al comandante Franco Morizio, che ringrazio per il suo operato, che inoltri ai nostri agenti e alla Polizia Provinciale i sensi della mia personale gratitudine".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento