menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La squadra antidegrado di Ballabio in azione: c'è anche il sindaco

Prima uscita per la neonata "Squad": scoperte piastrelle sconnesse, rami da tagliare, riparazioni di effettuare. «Trasmetteremo le segnalazioni agli stradini»

Prima uscita della Squadra antidegrado a Ballabio, con cappellini e pettorine recanti le insegne comunali: nella serata di martedì il primo gruppo di cinque volontari, guidato dal sindaco Alessandra Consonni e con la partecipazione dei consiglieri comunali Barbara Crimella e Antonio Locatelli, ha setacciato a piedi il paese, compresi i vicoli del vecchio nucleo, alla ricerca delle "magagne" del territorio.

Sicurezza integrata: a Ballabio guardie giurate per la vigilanza notturna

Sono state così individuate due buche causate da piastrelle sconnesse nella sede stradale, tre situazioni di rami ed erba da tagliare, una staccionata e un lampioncino da riparare, due panchine da pitturare, un paio di graffiti da coprire, un cespuglio da potare, la presenza di ruggine su un cancello.

«Un bilancio positivo - commenta il sindaco - Abbiamo appurato che le situazioni si cui intervenire non ancora note in Comune sono davvero poche, a dimostrazione dell'ottimo lavoro svolto quotidianamente dai nostri stradini, e non abbiamo riscontrato neppure un caso di abbandono di rifiuti. Anche la "Squad" di Ballabio, che nasce sul modello delle omonime formazioni presenti in tante città, ha infatti come unica finalità il controllo del territorio per consentire una tutela ottimale del decoro urbano: le problematiche rilevate verranno trasmesse ai nostri stradini».

«Non siamo una ronda»

Durante l'attività dei volontari, il sindaco ha raccolto numerose segnalazioni di cittadini rispetto a problematiche di vario genere e raccolto nuove adesioni alla Squadra. «Tutti hanno capito - conclude Consonni - di cosa si occupa la "Squad": chi cerca di farci passare per una ronda allo scopo di imbastire le solite squallide polemiche è in malafede: l'attività della squadra è semplicemente un gesto d'amore per Ballabio di cui intendiamo preservarne pulizia, bellezza ed efficienza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento