Ballabio, la Provinciale è troppo pericolosa: Consonni incontra Polano

Nel frattempo è stato terminato il marciapiede

Ad una settimana dal tragico incidente che è costato la vita a Pino Pedrazzoli, falciato da un'automobile sul marciapiede della via Provinciale che attraversa il paese, il sindaco Alessandra Consonni incontrerà il presidente della Provincia per affrontare i problemi di sicurezza della strada. Intanto a Ballabio è stata conclusa la realizzazione di un lungo tratto di marciapiede, sulla Provinciale ma al termine della vecchia Lecco-Ballabio, chiesto dai residenti per l'incolumità degli scolari.

"L'incidente che ha causato la morte di Pino Pedrazzoli - spiega Alessandra Consonni - per quanto frutto di una tragica e impevedibile fatalità pone il problema della sicurezza del tratto di strada Provinciale che attraversa il paese. Più volte, in passato, l'amministrazione comunale di Ballabio aveva pensato a degli interventi, ma senza il placet di Villa Locatelli non è possibile agire. Incontrerò il presidente Polano, che si è reso disponibile per la fine di agosto, allo scopo di evidenziargli una serie di criticità e sottoporgli alcune possibili soluzioni".

Le problematiche maggiori, anche se non le uniche, della Provinciale in territorio ballabiese riguardano il tratto, lo stesso dove si è verificato il sinistro mortale, che costeggia il parco Due Mani, frequentato anche da molti bambini. Ma appaiono pericolosi anche lo svincolo nei pressi dell'accesso alla discarica cittadina e il rettilineo in frazione Balisio, che conduce all'Alva e alla Cri, spesso percorso ad alta velocità da molti veicoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non sottovalutiamo la necessità di garantire una maggior sicurezza della via Provinciale - prosegue il sindaco - e abbiamo subito risposto affermativamente ai cittadini che ci hanno fatto richiesta di un marciapiede all'inizio del paese, al termine della vecchia Lecco-Ballabio. Si trattava di proteggere il transito delle persone, soprattutto scolari, che scendono alla fermata del bus e che da lì raggiungono la salita che porta all'interno del paese: ora sono stati conclusi i lavori di realizzazione del marciapiede, dotato anche di alcune protezioni. Adesso intendiamo intervenire anche su altri tratti e su altre situazioni problematiche che, in alcuni casi, necessitano di una sinergia con la Provincia. Ringrazio il presidente Polano per la disponibilità: ci incontreremo tra una decina di giorni e sono certa che troveremo le opportune soluzioni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Coronavirus, il punto: sessanta casi nel Lecchese. «Situazione critica, i cittadini possono fare la loro parte»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento