Ballabio: le telecamere intelligenti sorvegliano il paese

Il sindaco: "L'ultimo furto 2 mesi fa, ma non dobbiamo abbassare la guardia"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Sono state consegnate le prime 2 modernissime telecamere intelligenti annunciate dall'amministrazione comunale nelle scorse settimane. Le tecnologie di massima sicurezza sono già in fase di installazione e sperimentazione. «Proseguiamo - spiega il sindaco Alessandra Consonni - nella realizzazione del nostro programma anche in materia di sicurezza. In attesa che arrivi il terzo agente, per il quale abbiamo già reperito i fondi e adempiuto alla necessaria procedura, ci siamo dotati della tecnologia più efficace dal punto di vista della prevenzione, la stessa recentemente installata, con grande vanto, anche dal nostro capoluogo di provincia».

Le nuove telecamere consentono di intercettare, con strumentazione informatica, le targhe di automezzi che risultino rubati, gli stessi che, spesso, vengono usati dai malviventi nelle loro azioni. Con un tablet è possibile ottenere in tempo reale la segnalazione del passaggio di auto rubate o con assicurazione scaduta. Durante l'attuale prova si sta operando per effettuare tutti i passaggi necessari a sfruttare appieno le potenzialità degli strumenti. «Mi è capitato di sentire chi - afferma il sindaco - pensa che stiamo enfatizzando le problematiche della sicurezza in un paese dove l'ultimo furto, oltretutto su una vettura, si è veriticato due mesi fa. Oggettivamente, queste problematiche ora si avvertono molto di meno a Ballabio: siamo passati dalle bombe ai bomboloni, nel senso che prima scoppiavano le bombe per le strade come accaduto per la devastante esplosione davanti alla Popolare di Sondrio e alla molotov contro il bancomat della Bcc, ora assistiamo quasi sempre solo a furtarelli, tra cui uno di dolciumi, e soprattutto a tentati furti, segno che i malviventi non hanno il tempo di agire».

«Anche pericolosissimi episodi di irruzioni nelle case di notte, mentre gli abitanti dormono, non si sono più verificati. Questa consapevolezza, però - conclude Consonni - non ci induce ad abbassare la guardia: non pretendiamo che Ballabio diventi il paradiso terrestre, sappiamo che i reati vi saranno sempre, ma noi faremo tutto quello che è in nostro potere per contrastarli. In questa ottica, anche le nuove telecamere daranno il loro positivo contributo, assieme agli aumenti di organico già decisi e alla promozione del volontariato per la sicurezza».

Torna su
LeccoToday è in caricamento