menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa Nava - Della Porta

Villa Nava - Della Porta

Ville aperte in Brianza, Barzanò apre le porte di tre dei suoi "gioielli"

Domenica 28 settembre si potranno visitare la Canonica di San Salvatore, villa Nava-Della Porta e casa Paladini Galliani: un'occasione da non perdere per un tuffo nella storia e nelle bellezze architettoniche del territorio.

Anche quest’anno il Comune di Barzanò aderisce al progetto “Ville aperte in Brianza”, promosso dalle Province di Lecco e Monza Brianza, aprendo al pubblico i suoi “gioielli”: la canonica di San Salvatore, villa Nava - Conti della Porta e casa Paladini Galliani.


La prima, una chiesa risalente al decimo secolo, è una delle maggiori testimonianze dello stile romanico in provincia di Lecco, sopravvissuta alla distruzione del castello alla quale era originariamente annessa. Fino a domenica 28 settembre ospita la mostra “Simbiosi”, con sculture di Michele Vitaloni e Matteo Volpati.


Villa Nava - Della Porta è l’unica rimasta quasi integra, fra le ville che sorgevano sul colle del castello di Barzanò: si tratta di una costruzione di stampo settecentesco alla quale, nel corso degli anni, sono stati aggiunti degli elementi in stile romanico.


Casa Paladini Galliani, del XIX secolo, ha inglobato nelle sue strutture una delle vecchie torri che formavano il sistema difensivo del colle di Barzanò, pur essendo costruita in stile ottocentesco.

Durante la giornata di domenica 28 settembre le visite saranno condotte da guide specializzate, previa prenotazione online sul sito www.villeaparte.info. Per maggiori informazioni e orari si può visitare il sito del Comune di Barzanò, cliccando qui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento