Passaggio a livello di Bellano, le opposizioni chiedono la rimozione. Polano: "E' una priorità"

Il presidente della Provincia risponde alle sollecitazioni di Stefano Simonetti, Claudia Ferrario, Elena Zambetti, Mattia Micheli, Antonio Pasquini, Flavio Nogara e Alfredo Casaletto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

In merito agli articoli apparsi sugli organi di stampa, con le dichiarazioni dei Consiglieri provinciali Stefano Simonetti, Claudia Ferrario, Elena Zambetti, Mattia Micheli, Antonio Pasquini e Alfredo Casaletto e del segretario provinciale della Lega Nord Flavio Nogara relative all’eliminazione del passaggio a livello di Bellano, il Presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano e il Consigliere provinciale Mauro Galbusera intendono precisare quanto segue:

"L’eliminazione del passaggio a livello di Bellano rientra da tempo tra le priorità della Provincia di Lecco ed è necessaria per risolvere i problemi viabilistici e di sicurezza in quella particolare zona dove confluiscono la SP 62, la SP 72 e la SS 36.

Contrariamente a quanto sostenuto dai citati esponenti politici sugli organi di stampa, la Provincia di Lecco ha già predisposto diverse soluzioni progettuali, che sono state illustrate ad Anas nel mese di aprile e al Comune di Bellano subito dopo l’estate.

Inoltre abbiamo avuto alcune interlocuzioni con il Sottosegretario di Regione Lombardia Daniele Nava, che sta seguendo da vicino questa vicenda.

Infine siamo a conoscenza di un ordine del giorno presentato dal Consigliere regionale Antonello Formenti che ha chiesto a Regione Lombardia di destinare delle risorse per quest’opera, ma al momento non sappiamo l’esito di questo ordine del giorno.

Anas e Regione Lombardia hanno poi deciso, legittimamente, di allocare le risorse su un’altra opera, il completamento dello svincolo di Piona a Colico. Ciò nonostante la Provincia di Lecco, ritenendo assolutamente indispensabile e prioritario l’intervento sul passaggio a livello di Bellano, in tal senso continuerà a lavorare, insieme agli altri esponenti politici e istituzionali interessati dalla vicenda, per la realizzazione di quest’opera e la risoluzione di questo problema, a beneficio di tutto il territorio."

Torna su
LeccoToday è in caricamento