rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Bellano

Il comandante Doriano Furceri ucciso da un brigadiere ad Asso

Aveva alle spalle 35 anni di servizio, metà dei quali alla Caserma di Bellano. Il sindaco Rusconi: "Comunità choccata e senza parole. Le nostre condoglianze alla famiglia e all'Arma"

Tre colpi di pistola hanno raggiunto e ferito a morte il comandante della stazione carabinieri di Asso, Doriano Furceri. A esploderli è stato il brigadiere Antonio Milia, da poco tornato in servizio dopo un periodo di assenza per motivi di salute. La notizia ha lasciato sgomenti e senza parole anche le tante persone che conoscevano Furceri nei comuni dell'alto Lago lecchese: la vittima aveva infatti prestato servizio per 17 anni alla Caserma di Bellano.

Come ricostruito dai colleghi di QuiComo, nel tardo pomeriggio del 27 ottobre ad Asso sono stati uditi gli spari. Secondo alcuni testimoni il brigadiere dopo aver sparato avrebbe gridato "l'ho ammazzato" e poi si è barricato nella caserma. E' rimasto dietro la porta blindata a lungo mentre un carabiniere esperto in trattative ha cercato di convincerlo ad arrendersi, mentre l'area è stata circondata da numerosi uomini e mezzi delle forze dell'ordine. Durante le trattative il corpo di Furceri si intravedeva immobile dietro il brigadiere. Per lunghe ore non si è avuta la certezza delle condizioni del comandante poiché nessun operatore del 118 è riuscito ad avvicinarsi a lui.

Doriano Furceri-2

Il Comandante dei carabinieri Doriano Furceri (foto da Facebook).

Sui motivi che hanno indotto Milia a sparare al comandante non si hanno ancora dettagli. Furceri aveva 57 anni e da 35 era in servizio nell'Arma per la quale ha ricoperto il ruolo di comandante di stazione in diversi Comuni della Lombardia, come Seregno e Merate. Era originario di Palermo e gli ultimi 17 anni, prima del trasferimento ad Asso avvenuto nel 2021, li aveva trascorsi al comando della stazione di Bellano, un incarico assai longevo interrotto solo quando nel 2008-2009 era stato in missione in Kosovo.

Il sindaco di Bellano: "Per quasi 20 anni era stato un punto di riferimento per la sicurezza nel nostro territorio"

Abbiamo contattato telefonicamente il sindaco di Bellano, Antonio Rusconi per un ricordo del Comandante Furceri. "Per quasi 20 anni era stato il nostro maresciallo e la notizia della sua morte ha scosso e choccato tutta la comunità. Per tanto tempo Doriano Furceri era stato un punto di riferimento a Bellano dal punto di vista della sicurezza e per l'importante ruolo istituzionale - commenta inoltre Antonio Rusconi - la tragicità della sua scomparsa non fa che amplificare la nostra tristezza e il dolore. Siamo senza parole. Sia a nome mio che dell'Amministrazione comunale esprimo tutta la nostra vicinanza sia alla famiglia del comandante sia all'Arma dei carabinieri".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comandante Doriano Furceri ucciso da un brigadiere ad Asso

LeccoToday è in caricamento