Besanino, il treno della paura: le baby gang spadroneggiano su tutti, anche sopra la polizia

Il Corriere della Sera ha sviluppato un'inchiesta sul treno che conduce da Milano a Lecco

 

Coltelli, botte e minacce a viaggiatori e pubblici ufficiali: è la quotidiana situazione di paura che si vive sul Besanino, il treno che da Milano Porta Garibaldi conduce a Lecco. Vera e propria terra di conquista delle baby gang di giovani spacciatori, italiani e stranieri, ma non solo: percorrere la tratta rischia di trasformarsi in un incubo e sono quasi all'ordine del giorno i danneggiamenti che ritardano la partenza dei convogli dalle varie stazioni.

L'inchiesta del Corriere della Sera fa ancora ancora una volta luce sulla situazione di degrado, ambientale e non solo, stabilmente presente sui vari treni che percorrono la Brianza e si dirigono anche verso il lecchese.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento