rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Due boati fortissimi avvertiti in mezza Lombardia: colpa del "boom sonico"

Un doppio fragore potentissimo ha scosso la mattinata. Porte e finestre hanno tremato, alcune scuole evacuate. La conferma dalla Questura: due caccia hanno sfondato il muro del suono

Due boati fortissimi hanno scosso la mattinata di oggi, giovedì 22 marzo. Non soltanto nel Lecchese, ma in mezza Lombardia. Poco dopo le 11.15 la terra ha letteralmente tremato, soprattutto in Brianza. Due deflagrazioni improvvise, simili a esplosioni di una potenza inaudita. Subito la gente è uscita per strada, lasciando uffici e abitazioni. Porte e finestre hanno letteralmente tremato.

Sui social network la domanda "cosa è successo, avete sentito anche voi?" è diventata presto virale, con centinaia di post tutti sullo stesso argomento. In Brianza sono arrivate anche notizie di scuole evacuate per sicurezza. La preoccupazione, naturalmente, si è diffusa in poco tempo, anche a causa della vastità della zona in cui i boati si sono uditi: certamente a Lecco, Monza, Como e Bergamo, fino al Varesotto.

La prima ipotesi circolata, quella del "boom sonico", con due caccia supersonici che hanno superato il muro del suono a bassa quota, è stata presto confermata dalla Questura di Lecco, che ha contattato direttamente l'Aeronautica militare.

I centralini dei Vigili del fuoco di Lecco sono stati presi letteralmente d'assalto da cittadini finiti nel panico e desiderosi di capire le cause delle deflagrazioni. Decine le telefonate giunte in pochi minuti.

Come confermato anche a MilanoToday da parte della locale Questura e dell'Aeronautica militare, si sarebbe trattato del superamento della velocità del suono da parte di due caccia militari, due Eurofighter, partiti dall'aeroporto militare di Istrana nel Trevigiano. I due velivoli, sempre secondo fonti dell'Aeronautica, sarebbero stati "autorizzati" a superare Mach 1. La manovra, all'altezza di Malpensa, sarebbe stata approvata per intercettare un aereo di linea (Il Boeing 777-328 di Air France, identificato con il codice AFR671A) che avrebbe cambiato repentinamente rotta (nella foto) all'altezza del confine tra Valle d'Aosta e Francia.

volo af671a air france inseguito-2

Che cos'è il boom sonico

Il boom sonico, chiamato anche "bang supersonico", in italiano boato sonico, è il suono prodotto dal cono di Mach 1 generato dalle onde d'urto create da un oggetto (ad esempio un aereo) che si muove, in un fluido, con velocità superiore alla velocità del suono.

Esempi di boom sonico si hanno quando un aeroplano vola a velocità superiore a quella del suono in aria, o anche quando si fa schioccare una frusta. Il suono è in questo caso prodotto dall'estremità della frusta che supera la barriera del suono.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due boati fortissimi avvertiti in mezza Lombardia: colpa del "boom sonico"

LeccoToday è in caricamento