rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Mandello del Lario / Via Moregallo

Bomba trasportata alla cava del Moregallo: martedì verrà fatta brillare

Questa mattina i militari del Genio Guastatori di Cremona hanno concluso le operazioni di rimozione dell'ordigno bellico della Prima guerra mondiale trovato a Pradello. Il ringraziamento del prefetto

Si sono concluse nella mattinata di oggi, 13 gennaio, con il trasporto alla cava del Moregallo, le operazioni di rimozione dell'ordigno bellico della Prima guerra mondiale scoperto nelle acque antistanti Pradello, sotto il Comune di Abbadia Lariana.

La bomba - si tratterebbe di un pezzo da mortaio di trincea con brevetto francese - è stata prelevata mercoledì a una profondità di sette metri dai Vigili del fuoco del Comando provinciale di Lecco con il supporto del Nucleo Sommozzatori dei pompieri di Milano. Alle operazioni hanno collaborato Carabinieri, Guardia di finanza e agenti della Polizia locale. Sono poi intervenuti i tecnici della Marina Militare, che oggi hanno lasciato l'ordigno in consegna ai militari del Genio Guastatori di Cremona: i soldati, dopo la messa in sicurezza, hanno collocato la bomba in un'area di cava al Moregallo, dove verrà fatta brillare martedì 18 gennaio.

"Il mio ringraziamento a quanti hanno svolto con professionalità e competenza tutte le fasi che abbiamo insieme pianificato in Prefettura e a cui ho voluto assistere per testimoniare la mia gratitudine e vicinanza - ha commentato il prefetto di Lecco Castrese De Rosa - Vigili del fuoco, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia locale, sindaci di Abbadia, Mandello e Valmadrera, Protezione civile provinciale, Autorità di Bacino, Cri, Capitano Stroppa della Marina e Comandanti Arru e Cracolici dei Genio Guastatori con i loro operativi".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba trasportata alla cava del Moregallo: martedì verrà fatta brillare

LeccoToday è in caricamento