Boom di turisti sui sentieri, l'impegno della Forestale per il rispetto delle regole

Anche nel Lecchese carabinieri al fianco dei cittadini con attività di sorvenglianza per l'applicazione delle norme anti covid e delle leggi ambientali

L’arrivo del caldo e il termine delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria hanno spinto, come normale e prevedibile, i cittadini fuori dalle proprie abitazioni. Quest'estate però, con gli spostamenti limitati causa Covid a favore di vacanze mordi e fuggi, molte più persone da tutta la Lombardia si sono riversate sui sentieri montani lecchesi e sul lago.

Tutti pazzi per le pozze, a Calolzio sindaco in versione vigile per aiutare a snellire il traffico

Il personale del Gruppo Carabinieri Forestale di Lecco fa sapere di essersi impegnato in attività di sorveglianza al fine di garantire una fruizione sicura della sentieristica. L’impegno dei Carabinieri Forestali si concentra non solo sulla verifica del rispetto delle regole "anti Covid-19" e delle leggi ambientali, ma anche sulla "risposta al cittadino", rappresentando un punto di riferimento nei luoghi più lontani dal centro città. Non solo sanzioni dunque, ma anche prevenzione e presenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

Torna su
LeccoToday è in caricamento