menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi escremento di cane per strada, sui muri spuntano cartelli con insulti

Ancora una volta i residenti di Via San Rocco ad Abbadia Lariana, esasperati, protestano contro l'ennesimo incivile padrone di "Fido"

L'ultima "schermaglia" era andata in scena soltanto un mese fa. Ma la battaglia tra i residenti della Via San Rocco ad Abbadia Lariana e i conduttori di cani incivili non sembra conoscere tregua.

In questi giorni si è consumata un'altra puntata dell'annosa e disdicevole vicenda. Motivo della rabbia dei residenti, naturalmente, gli escrementi lasciati sul pregiato acciottolato (riqualificato da pochi mesi) senza essere raccolti dal padrone. Sono così comparsi due nuovi cartelli, uno proprio sopra un "ricordino" maxi, e un altro a una cinquantina di metri di distanza, in prossimità della fontanella.

Abbadia: escrementi di "Fido", spunta nuovo cartello

Il primo riporta l'inequivocabile messaggio "Al proprietario di questo cane il premio pezzo di m.... dell'anno", il secondo, più accomodante, "Se vi danno fastidio i cartelli allora raccogliete gli escrementi del vostro cane, grazie".

Come scritto in altre occasioni, quella in Via San Rocco, sulla strada che dall'omonima chiesa conduce (diventando poi Via Stoppani) in Via Nazionale sulla SP72, è una diatriba che prosegue da anni tra residenti, commercianti della zona e ignoti conduttori di cani maleducati. All'inizio di marzo era comparso l'ultimo cartello provocatorio a firma dei residenti, con la scritta "Vi stimate e vi fate belli a passeggiare con i cani. Prima per piacere lavatevi la faccia". Questa volta il messaggio è stato ancor più diretto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento