Cronaca Ballabio

Cade in una bocca di lupo profonda 3,5 metri e larga solo 70 centimetri: soccorso dai vigili del fuoco

L'intervento della squadra Speleo alpino fluviale a Ballabio per portare in salvo un anziano

Paura per un uomo caduto in una stretta e profonda bocca di lupo in Valsassina. I vigili del fuoco sono dovuti intervenire nel pomeriggio di lunedì 8 luglio in via Segantini a Ballabio, per prestare aiuto a una persona anziana rimasta bloccata in una stretta apertura nel terreno. Si è trattato di un intervento complesso, svolto dalla prima partenza e dalla squadra Saf (Speleo alpino fluviale) dei vigili del fuoco Lecco che sono riusciti a portare in salvo l'uomo caduto in una bocca di lupo profonda 3.5 metri e larga soltanto 70 centimetri .

I pompieri, dopo aver prestato le prime cure con tecniche Tpss (Tecniche di primo soccorso sanitario) e tramite manovre di derivazione spelo alpino fluviale, hanno quindi issato in superfice il malcapitato affidandolo poi ai sanitari giunri a loro volta sul posto. L'intervento è terminato alle ore 16:45.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in una bocca di lupo profonda 3,5 metri e larga solo 70 centimetri: soccorso dai vigili del fuoco
LeccoToday è in caricamento