menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calolziocorte, blitz anti abusivi al mercatino domenicale: soddisfazione da Confcommercio

L'associazione dei commercianti plaude l'operato delle forze dell'ordine

Plauso di Confcommercio al maxi controllo anti abusivismo che le forze dell’ordine hanno messo in atto a Calolziocorte nella mattinata di ieri 26 luglio nella zona del mercatino organizzato sul lungolago.
Carabinieri, Guardia di Finanza, Squadra Mobile, Polizia Locale e Stradale sono intervenuti per controlli e accertamenti che hanno portato al sequestro di materiali falsi e contraffatti, come già capitato la scorsa settimana, quando i vigili avevano fermato un venditore abusivo prima di sedare una rissa.

«Ringraziamo la Questura di Lecco, la Prefettura, i Carabinieri e la Guardia di Finanza per l’intervento effettuato a Calolzio» sottolinea il direttore di Confcommercio Lecco, Alberto Riva. Dopo che nei mesi scorsim più volte, l’associaizone dei commercianti aveva preso posizione avanzando più di un dubbio sulla correttezza delle vendite effettuate al mercatino domenicale del paese, e ipotizzando comportamenti di abusivismo commerciale. 

«Questo blitz manda un segnale chiaro che risponde anche alle numerose sollecitazioni che come associazione abbiamo promosso in diverse occasioni e su diversi tavoli - afferma Riva - La lotta alla concorrenza sleale e all’abusivismo, le azioni in favore del decoro e del rispetto della legge sono fondamentali per tutelare i cittadini e i commercianti».

A Riva fa eco Rino Barbieri, presidente degli ambulanti lecchesei: «Anche come ambulanti Fiva siamo intervenuti per sollecitare una risposta al problema sollevato da questo mercato. Recentemente abbiamo anche incontrato il Questore, per sottoporle le nostre perplessità. Ringrazio tutte le forze dell’ordine per l’intervento volto a ripristinare la legalità».

«Le prime segnalazioni risalgono all’inizio del 2014 e quindi non posso che essere contenta di questo blitz delle forze dell’ordine -  evidenzia Cristina Valsecchi, presidente della Zona Valle San Martino di Confcommercio Lecco - Speriamo che questi controlli possano continuare, perché sono in tanti, negozianti e non, a lamentarsi di quella situazione che si ripresenta tutte le settimane alla luce del sole, e perché molta gente ha paura ad andare al Lavello di domenica. Come commerciante, poi, sono soddisfatta perché è bene che le regole valgano per tutti. E’ un segnale importante: noi imprenditori paghiamo le tasse su tutto e veniamo sanzionati anche per errori di poco conto. È giusto che chi non rispetta la legge o è abusivo o vende materiale non conforme venga sanzionato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento