menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calolzio, il Comune scrive al Pirellone: "Per Milano un treno ogni mezz'ora"

Sindaco e Vicesindaco chiedono alla Regione un potenziamento della linea S8 Lecco-Milano

Un treno ogni mezz'ora sulla Milano-Lecco per tutto l'arco della giornata: è questa la richiesta che il Comune di Calolziocorte ha avanzato alla Regione Lombardia, tramite una lettera scritta congiuntamente dal Sindaco Cesare Valsecchi e dal suo vice, Massimo Tavola, riprendendo l'iniziativa della Provincia.

Una richiesta formulata anche con i sindaci di Monte Marenzo, Valgreghentino e Vercurago, dopo il colloquio che questi, insieme all'Assessore ai trasporti Tavola, avevano avuti al Pirellone per discutere la situazione. Attualmente, infatti, tra le 9.00 e le 12.30 e dalle 22.00 alle 24.00 la frequenza scende ad un treno all’ora, e lo stesso si verifica nei giorni festivi.

«Abbiamo voluto ribadire la richiesta avanzata anche dagli amministratori locali del calolziese e della Val San Martino di portare la frequenza alla mezz’ora, standard nelle linee suburbane, anche nei periodi di morbida, in particolare nelle ore della mattina dei giorni feriali», si legge nella missiva firmata dal Consigliere provinciale delegato Sergio Brambilla e dal responsabile del servizio Fabio Valsecchi, ed è per questo che il Comune di Calolzio, ieri 10 settembre ha scritto un ulteriore sollecito alla Regione: l'obiettivo è, nell'aumentare nuovamente le corse dirette a Milano, Lecco e Bergamo, recuperare alcune di quelle tagliate nel 2014.

«Sono molto contento nel vedere che Villa Locatelli abbia voluto ulteriormente sollecitare il ripristino della corsa ogni 30 trenta minuti: un incentivo importante per promuovere sempre più l’utilizzo del treno, in quanto promotore di una serie di iniziative insieme agli amministratori del circondario per potenziare ulteriormente la tratta - spiega il Vicesindaco, che ha già fatto sapere di voler organizzare anche un incontro con i pendolari per illustrare la situazione - Abbiamo organizzato già un incontro con i responsabili regionali che, dopo la riduzione che avevamo subito l’anno scorso, ci hanno promesso di recuperare alcune corse».

«La nostra attenzione su questi temi è e deve rimanere alta - aggiunge Tavola - e sarà forte anche sui disservizi, ritardi, annullamenti. Due treni nuovi sono arrivati, come promesso dopo l'"incontro-sortita-manifestazione” insieme a tutti i Sindaci della linea Lecco-Milano fatto lo scorso 21 marzo 2014. Ora, oltre al recupero di qualche corsa, c’è da migliorare la qualità del servizio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento