rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca Calolziocorte

Calolzio piange il volontario Giuseppe Figini, è lui il ciclista morto a Maggianico

Sgomento e dolore per la scomparsa di un uomo legatissimo alla sua città, già consigliere comunale e anima dell'Act. Fondò anche la delegazione locale di Confcommercio

Prima una vita professionale come stimato agente di commercio, poi l'elezione in Consiglio comunale e più avanti l'impegno come promotore dell'Associazione Calolzio Turistica. Giuseppe Figini, volontario instancabile e appassionato, è stato questo e tanto altro. Legato alla propria famiglia e al proprio mestiere, ma soprattutto una persona innamorata del proprio territorio per il quale si è sempre impegnato con dedizione senza mai cercare la notorietà, ma il risultato concreto in nome del bene collettivo.

Oggi purtroppo Giuseppe Figini ha perso la vita, proprio mentre viaggiava in sella alla bicicletta con la quale in tanti lo vedevano passare per Calolzio. È lui infatti, 83 anni, la vittima della tragedia stradale avvenuta nella tarda mattina di giovedì 13 ottobre in corso Bergamo, nel rione lecchese di Maggianico. Toccherà ora alle forze dell'ordine e ai medici stabilire se il decesso sia avvenuto a seguito di un malore o di un incidente stradale. Intanto Calolzio piange un concittadino dall'alto senso civico, un uomo del fare.

Figini a Sala-2

L'intervento di Giuseppe Figini durante l'inaugurazione del monumento di Sala nel 2019.

A inizio anni 2000 Figini aveva promosso la nascita delle delegazione calolziese di Confcommercio, con sede in corso Dante. Nel 2013 era poi stato eletto Consigliere comunale nel gruppo di area Lega a sostegno di Marco Ghezzi.

Negli stessi anni aveva inoltre promosso la nascita dell'Associazione Calolzio Turistica con l'obiettivo di far conoscere e valorizzare sempre di più il territorio della Valle San Martino. Figini promuoveva inoltre, e si attivava personalmente, per tante piccole iniziative tra vie e piazze, un puzzle di interventi per aggregare e far riscopire le radici locali. Una delle ultime l'inaugurazione del monumento "L'Arca di noè" rimesso a nuovo nel parco di Sala, e poi ancora l'allestimento del presepe in piazza durante le festività natalizie, il restauro di lavatoi e cappellette.

Act Direttivo-2

Giuseppe Figini con gli amici volontari dell'ACT.

La notizia della sua morte ha creato grande dolore nella comunità alla quale era legato e dove era molto conosciuto e stimato. "Sono sconvolta dalla sua scomparsa, così come lo sono tantissime altre persone che l'hanno conosciuto e apprezzato - commenta l'assessore Cristina Valsecchi - Giuseppe Figini era un uomo instancabile, laborioso, sempre attivo per il bene del suo territorio. Era stato lui a propormi dopo il suo mandato per la guida della delegazione della Confcommercio Valle San Martino. Poi l'impegno come consigliere comunale, la volontà di mettersi a disposizione della comunità calolziese senza mai tirarsi indietro quande c'era da fare. Ci uniamo al cordoglio della moglie, dei quattro figli e di tutti gli altri suoi famigliari in questo momento terribile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calolzio piange il volontario Giuseppe Figini, è lui il ciclista morto a Maggianico

LeccoToday è in caricamento