rotate-mobile
Cronaca

I ricordi commossi di Figini: "Appassionato e instancabile, ci mancherà moltissimo"

Confcommercio Lecco: "È stato una colonna dell'Associazione. Con lui se ne va un pezzo della nostra storia"

Si ripetono tra Lecco e provincia le attestazioni di cordoglio per la tragica scomparsa di Giuseppe Figini, agente di commercio e instancabile volontario calolziese molto conosciuto e stimato nel territorio. Figini è morto nella tarda mattinata di ieri mentre viaggiava in sella alla propria bicicletta in corso Bergamo a Maggianico. Sotto riportiamo tre ricordi giunti in redazione: quello di Confcommercio Lecco, associazione di categoria nella quale aveva ricoperto ruoli importanti, quello dell'ex sindaco di Calolzio e senatore Paolo Arrigoni con il quale lavorò in qualità di Consigliere delegato al Turismo, quello di Angelo Fontana a del gruppo Anmi e di Telethon, due delle tante associazioni a cui Figini - fondatore dell'Act - era legato. Al momento in cui scriviamo (venerdì 14 ottobre ore 15) non è ancora nota la data del suo funerale.

Tragedia in corso Bergamo, morto in ciclista

Confcommercio: "Uno tosto, non si arrendeva mai di fronte alle difficoltà"

"La scomparsa di Giuseppe Figini, 83 anni, ha un significato davvero particolare per il sistema di Confcommercio Lecco - si legge nella nota diramata dall'associazione di categoria - Molti gli incarichi da lui ricoperti: consigliere dell'allora Unione Commercianti Lecchesi a cui si era iscritto negli anni Settanta come agente di commercio; presidente della Zona Valle San Martino di Confcommercio Lecco dalla nascita della stessa fino al 2008; tra i fondatori della sezione lecchese della Fnaarc - Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio; tra i promotori della nascita di Fenacom Lecco (oggi 50&Più Lecco) di cui è stato per tanti anni vicepresidente. Una presenza, quella di Giuseppe Figini, sempre portatrice di idee e di proposte, con uno spirito votato alla concretezza".

"È stato una colonna dell'associazione: la sua scomparsa improvvisa ci ha lasciati tutti senza parole - evidenzia il presidente di Confcommercio Lecco, Antonio Peccati - Giuseppe Figini ha sempre mostrato grande vitalità e intraprendenza. Era una persona animata da un fortissimo spirito associativo, con tanti interessi e sempre pronto a lanciarsi in nuove iniziative. Si è sempre speso tantissimo per le cose in cui credeva, senza mai arrendersi di fronte alle difficoltà. Ci mancherà moltissimo: con lui se ne va un pezzo di storia di Confcommercio Lecco".

Figini 2-2

"Era una persona molto attenta all'associazione, uno tosto, che non risparmiava anche le critiche, proprio perchè legatissimo a Confcommercio Lecco -  aggiunge il past presidente Peppino Ciresa, oggi componente della Giunta di Confcommercio Lecco - È sempre stato molto attivo, intraprendente e propositivo: si è sempre dato da fare in diversi ambiti, lasciando sempre il segno. Lo ricordo come consigliere dell'Unione Commercianti, nella Fnaarc Lecco e in Fenacom 50&Più. Anche nella sua Calolzio era sempre in prima linea, sia sul fronte dei commercianti che in quello della comunità locale".

Anche Eugenio Milani, presidente di 50&Più Lecco, ricorda Giuseppe Figini: "È stato uno dei fondatori della sezione provinciale dei Pensionati di Confcommercio insieme a Claudio Vaghi, di cui è stato per anni il vicepresidente, e anche negli ultimi anni sedeva nel nostro Consiglio. Non si è mai risparmiato: si è speso sempre attivamente nell'organizzazione della cerimonia dei Maestri del Commercio ed è stato anche promotore di un gruppo di ciclismo proprio all’interno di 50&Più. Era un uomo dalla forte personalità, che faceva sempre sentire la sua presenza: avvertiremo molto la sua mancanza. Come 50&Più Lecco siamo vicini in particolar modo a sua figlia Grazia, che da anni coordina gli uffici del patronato Enasco di Lecco".

Figini in bici-2

Paolo Arrigoni: "Eletto durante il mio secondo mandato da sindaco, si impegnò tanto per il turismo"

"Per una tragico incidente, è scomparso il 'nostro' Giuseppe Figini, calolziese, da sempre innamorato della Sua Calolziocorte - ha scritto Paolo Arrigoni - La sua è un'improvvisa e grave scomparsa che lascia attonita e colpisce la nostra comunità! Per anni Figini è stato il vulcanico responsabile di Confcommercio per la Valle San Martino. Poi, dai primi anni 2000, si era avvicinato alla vita amministrativa della Città. Candidato alle elezioni amministrative del 13 e 14 aprile 2008, era stato eletto con fierezza consigliere comunale di Calolziocorte,  in occasione del mio secondo mandato di Sindaco. Subito gli conferii la delega al Turismo con particolare riferimento alla a) individuazione di iniziative finalizzate ad un possibile sviluppo turistico del territorio; e b) partecipazione ad incontri di Enti e Associazioni per l’analisi dei progetti e delle problematiche".

Figini ACT-3

"Una delega, quella del Turismo, che ha svolto con entusiasmo e successo tanto che prima, verso la metà del 2009, ha costituito il gruppo di volontari "Amici 50 & Più" che operava nel settore dell’ambiente a servizio dell'Amministrazione. Successivamente è stato il motore per la nascita - il 6 maggio 2010 - dell’associazione 'Amici Volontari per Calolziocorte Città Turistica' (A.C.T.) che contava una ventina di volontari e che  si poneva l’obiettivo della tutela e della valorizzazione dell’ambiente cittadino a vantaggio della comunità calolziese e del suo territorio. Con Figini e i tanti volontari non c'era cosa fuori posto! La riqualificazione e valorizzazione dei lavatoi della città, la manutenzione delle panchine, del pontile sul lago, degli arredi e dei giochi pubblici erano all'ordine del giorno! Una grande fortuna e un grande orgoglio per me Sindaco!" 

"Ma al di là dell'alto senso civico e della grande disponibilità per il bene comune, Giuseppe Figini era anche nel privato una persona gentile, cordiale e generosa, che non mancava mai di farsi sentire, ad esempio per formularmi sempre, di prima mattina, gli auguri in occasione del mio compleanno e del mio anniversario di matrimonio con Wilma. Figiniè stato una grande e cara persona, un esempio di vita, che mi mancherà e mancherà tanto ai calolziesi. Buon viaggio signor Giuseppe!"

Associazione Marinai e Telethon: "Generoso e concreto, ha sempre sostenuto il volontariato"

Figini con i Marinai-2

"Anche noi ci uniamo allo sgomento e incredulità per l’improvvisa scomparsa di Giuseppe Figini, caro amico di Calolziocorte, venuto a mancare giovedi 13 ottobre all' età di 83 anni, mentre viaggiava in sella alla sua bicicletta, sulla strada nei pressi di Maggianico - scrive Angelo Fontana a nome della Polisportiva Monte Marenzo, di Telethon e dell'assocoazione Marinai di Calolzio -  Figini era una persona gentile, generosa, concreta, da sempre impegnata nel volontariato, che mi piace ricordare in occasione della cerimonia di consegna, svoltasi appena la scorsa domenica, di un contributo a Telethon Provinciale nelle mie mani da parte del gruppo Anmi di Calolziocorte. In quella occasione era presente nella sede dei Marinai di Calolzio anche il signor Giuseppe Figini che regalava alla Sezione un binocolo di suo papà relativo al periodo della Prima Guerra Mondiale ricevendone in cambio una targa che manifestava la gratitudine dei Marinai per il dono ricevuto. Una perdita sentita da tutta la comunità, dal gruppo Anmi e da Telethon Provinciale, che esprimono profondo cordoglio ai suoi famigliari".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ricordi commossi di Figini: "Appassionato e instancabile, ci mancherà moltissimo"

LeccoToday è in caricamento