menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei due litiganti ha tentato di colpire l'altro con una spranga (foto archivio)

Uno dei due litiganti ha tentato di colpire l'altro con una spranga (foto archivio)

Calolzio, polizia locale blocca sul nascere rissa fra stranieri

Litigata violenta al Lavello fra due cittadini marocchini, uno dei due ha cercato di aggredire l'altro con una spranga

Rissa tra stranieri sedata sul nascere a Calolziocorte nella mattinata di domenica 19 luglio, quando una pattuglia della polizia locale è riuscita a separare due cittadini marocchini prima che lo scontro potesse degenerare in un episodio di violenza.

Erano passate da poco le 10:30, quando l'attenzione degli agenti incaricati di eseguire i controlli anti abusivismo sul lungolago del Lavello è stata attirata da un capannello di una trentina di persone, da cui provenivano voci molto concitate: al centro del capannello due uomini, entrambi provenienti dal paese nordafricano, stavano litigando furiosamente, arrivando alle mani.

L'intervento dei due vigili è stato tempestivo: sono riusciti a separare i due stranieri e ad farli allontanare. Se in un primo momento, però, l'allarme è parso rientrato, nel giro di qualche minuto uno dei due contendenti, avvicinatosi al proprio furgone, ne ha estratto una spranga lunga circa 50 centimetri, e ha fatto per avventarsi di nuovo sull'avversario.

Di nuovo gli agenti sono riusciti a bloccare l'uomo e a sequestrargli la spranga: lo straniero è stato quindi portato al Comando e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Nella stessa mattinata, poco prima che si verificasse questo episodio, i vigili hanno colto in flagranza un italiano, proveniente dalla Bergamasca, che cercava di vendere abusivamente una bicicletta per bambini: oltre a sequestrare il velocipede, hanno comminato all'abusivo una multa di 3mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento