menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso della scuola media statale "Manzoni" di via Nullo.

L'ingresso della scuola media statale "Manzoni" di via Nullo.

Senzatetto entra a scuola forzando un ingresso e si addormenta in palestra

L'uomo è stato scoperto questa mattina presto alle medie di Calolzio. Allertati soccorsi e carabinieri

Ha forzato la porta della scuola per dormire all'interno della palestra. Quando questa mattina, mercoledì 15 gennaio, è stato scoperto dal personale dell'istituto si è dileguato poco prima che arrivasse l'ambulanza. Protagonista della vicenda un senzatetto che ha scelto come giaciglio improvvisato la scuola media di via Nullo, in particolare l'aula dove i giovani alunni praticano sport e attività fisica. Per dormire, l'uomo si sarebbe procurato anche un materassino. Appena lo hanno visto sdraiato a terra, temendo anche per la sua salute, i docenti hanno allertato sia il 118, sia i carabinieri.

Sicurezza e solidarietà con i City Angels Lecco: cena e doni di Natale per i senzatetto della città

Sul posto sono presto arrivati i Volontari del Soccorso di Calolzio in codice giallo, ma non è stato necessario alcun ricovero. Il senzatetto si era infatti alzato autonomamente abbandonando l'istituto pochi istanti prima. Le forze dell'ordine, giunte a loro volta a scuola proprio nell'orario di inizio delle lezioni, hanno avviato le verifiche necessarie per ricostruire l'esatta dinamica della vicenda e per individuare chi fosse il senzatetto. Sembra che il clochard avesse forzato nella notte una porta d'ingresso della scuola per trovare un luogo caldo dove riposare.

Ladri in azione in valle San Martino: spaccato a picconate un muro per estrarre la cassaforte

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento