rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Viale Tonale

Camera di commercio, commercianti e industriali respingono l'accusa della maggioranza

Le due associazioni, consiglieri di minoranza dell'ente, rispondono alla critica arrivata da Valassi e dai suoi sostenitori

Non si è fatta attendere la risposta di Confcommercio e Confindustria, parte della minoranza nel Consiglio della Camera di commercio, alla nota diffusa nelle ultime ore dal Presidente Valassi e dai consiglieri di maggioranza

Tramite un breve comunicato, che riportiamo di seguito integralmente, le due associazioni respingono l'idea di essere "ostacolo" al normale funzionamento dell'ente in attesa della sentenza del Tar sulla legittimità dell'elezione di Valassi.

Al pronunciamento del Tar Calabria confermato dal Consiglio di Stato, che ha decretato la illegittimità della nomina del Presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria per eccesso di mandati, si aggiunge ora il parere vincolante del MISE - Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione Calabria, che impone di procedere alla immediata elezione di un nuovo Presidente.

Ne è seguito lo scioglimento del Consiglio Camerale e l’azzeramento delle cariche.

Era l’ultimo tassello, o appiglio, di un cammino giudiziale che indica un percorso che sembra calzare a pennello alla situazione lecchese.

È evidente allora che, in attesa della sentenza del Tar prevista per il 27 gennaio 2016, l’unico ostacolo sulla strada della normalizzazione dell’attività della Camera di Commercio sia la posizione del Presidente Vico Valassi. C’è ragione di credere che, sciolto quel nodo, si possa tornare a quello spirito di collaborazione quanto mai necessario anche in vista dei futuri accorpamenti che decideranno le sorti dell’Ente lecchese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera di commercio, commercianti e industriali respingono l'accusa della maggioranza

LeccoToday è in caricamento