Cronaca

"Camicie verdi" in aula, fra loro anche due lecchesi

Sono stati rinviati a giudizio i trentaquattro attivisti della Lega che costituirono la Guardia nazionale padana.

Rinviati a giudizio 18 anni dopo, per aver "promosso, costituito, organizzato o diretto un'associazione di carattere militare": andranno a processo, su richiesta della Procura di Bergamo, i 34 militanti leghisti che nel 1996 costituirono le cosiddette "camicie verdi".

La Guardia nazionale padana, questo il nome ufficiale, è stata dunque ritenuta dal Sostituto procuratore di Bergamo, Francesco Dettori, un'organizzazione militare parallela: tra i promotori, anche l'ex Sindaco di Merate Andrea Robbiani e l'ex deputato eletto a Montevecchia, Alberto Bosisio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Camicie verdi" in aula, fra loro anche due lecchesi

LeccoToday è in caricamento