menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asl, riparte la campagna per il vaccino contro l'influenza

Fra coloro per cui è gratuito gli over 65, le donne in gravidanza, i medici e le forze dell'ordine

L'arrivo della stagione invernale porta con sé anche l'immancabile influenza, e anche quest'anno l'Asl di Lecco ha avviato, in linea con quanto stabilito dalla Regione e dalla legge nazionale, la campagna per le vaccinazioni antinfluenzali.

Come di consueto, la vaccinazione è raccomandata e gratuita per le persone di età pari o superiore ai 65 anni (nati nell’anno 1950 e precedenti), soggetti affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza, bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale, donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza, familiari e contatti di soggetti ad alto rischio, medici e personale sanitario di assistenza (e in questo caso la vaccinazione è garantita dalle strutture ove lavorano), forze di polizia e Vigili del fuoco, e infine personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani. Per tutte queste categorie la  vaccinazione sarà garantita dai medici di famiglia, presso il proprio studio o presso ambulatori comunali.

Il Servizio prevenzione malattie infettive dell'Asl, invece, effettuerà sedute ambulatoriali di vaccinazione, secondo il calendario che è possibile consultare sul sito web dell'Azienda sanitaria locale, ordinato sia per Comune, sia per data: la vaccinazione è somministrata ad accesso libero in qualsiasi seduta, e non è necessario risiedere nel Comune in cui questa viene effettuata, basterà presentarsi minuti di tessera sanitaria.

Negli ambulatori sarà data precedenza alle donne in gravidanza, ai bambini e ragazzi sotto i 14 anni e alle persone con disabilità, e alle persone che effettuano la vaccinazione per patologia è richiesta la prescrizione del curante su ricettario del Servizio sanitario nazionale o altra documentazione attestante la condizione di rischio.

Le persone che non appartengono alle categorie per cui la vaccinazione è gratuita ma desiderano comunque proteggersi dall'influenza, potranno farlo in co-pagamento, al costo di 9,50 euro. Qui tutti i dettagli per il pagamento del ticket.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento