Cronaca

Lumachicida nel vialetto, cane muore avvelenato a Mandello

Tragico episodio domenica nella frazione di Luzzeno. Michele Panzeri: «La mia Yuki non tornerà più. State attenti, questo veleno può essere ingerito anche da bambini»

Il lumachicida trovato nel vialetto a Luzzeno di Mandello

L'episodio ha destato rabbia e incredulità in paese, e naturalmente un grande dolore. Un cane è stato avvelenato a Mandello, in zona Luzzeno, attraverso veleno abbandonato nel vialetto. Una prassi che, purtroppo, è tristemente consolidata; sono numerosi, negli ultimi tempi, i casi simili nel territorio, ricordiamo ad esempio quelli più recenti di Valmadrera, Brivio e Galbiate.

Valmadrera: allarme bocconi avvelenati, già ucciso un cane

Domenica Michele Panzeri, residente nella frazione mandellese di Luzzeno, era uscito come sempre per un giro con la sua Yuki, un Akita di tre anni e mezzo. Qualche ora dopo, però, la cagnetta ha iniziato a stare male. «Inizialmente non sapevo a cosa fosse dovuto - spiega a LeccoToday - Così l'ho portata a Lecco alla clinica veterinaria aperta 24 ore su 24. Qui il medico mi ha detto che era stata avvelenata, per l'esattezza con del lumachicida. Sono rientrato a Mandello, ma intorno alle undici e mezza mi hanno richiamato dalla clinica per dirmi che Yuki non ce l'aveva fatta».

Scosso dal dolore, e dalla rabbia per quanto accaduto, lunedì Panzeri è uscito per strada e ha ripercorso lo stesso tragitto di sempre. «Mi sono informato e ho cercato, trovando questi pallini blu a lato della strada nel vialetto che conduce all'ingresso di casa. Yuki deve averli ingeriti lì». Il mandellese ha pubblicato anche un post sul gruppo Facebook "Sei di mandello se", dove le reazioni, di sdegno e di solidarietà, sono state numerosissime. «Vorrei avvertire chiunque abbia un cane, perché poteva accadere a tutti - prosegue - Ma anche a chi ha dei bambini. Io ho un figlio di nove mesi che inizia a gattonare. C'è da avere paura».

Il sindaco: «A Brivio nessun boccone avvelenato per i cani»

Resta da capire perché accadano queste cose, e perché il veleno venga lasciato per strada: per colpire cani e gatti? Per sterminare effettivamente le lumache? Come dispetto nei confronti di qualcuno? «Io non lo so - prosegue Michele Panzeri - Ho sporto denuncia alla Polizia locale per avvisare i miei concittadini e consentire di indagare. Non so se si riuscirà a risalire ai colpevoli, la mia Yuki non tornerà più, ma mi è sembrato giusto farlo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lumachicida nel vialetto, cane muore avvelenato a Mandello

LeccoToday è in caricamento