menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Casa Circondariale di Pescarenico, in corso Carlo Alberto

La Casa Circondariale di Pescarenico, in corso Carlo Alberto

Violenza in carcere: picchiati cinque agenti da un detenuto

Il fatto è avvenuto durante un trasferimento dello stesso detenuto dalla sua cella verso il reparto infermeria dello stabile di corso Carlo Alberto

Un grave episodio di violenza si è verificato nella giornata di ieri, giovedì 29 marzo, ai danni di cinque unità di Agenti di Polizia Penitenziaria presso la casa Circondariale di Lecco. Mentre i poliziotti accompagnavano un detenuto nel locale infermeria, lo stesso, con un’inaspettata violenza, ha iniziato a tirare calci, pugni, testate e sputi nei confronti degli agenti, che hanno cercato di contenerlo, procurando loro traumi dichiarati guaribili tra i cinque e i dieci giorni.

Investì due finanzieri in via Belfiore: arrestato spacciatore

La CISL: «Un plauso al direttore»

«La FNS CISL di Lecco – dichiara  Matteo Zizza, segretario generale FNS Cisl - nello stigmatizzare i fatti sottesi a tale vicenda, esprime vicinanza e solidarietà agli agenti di polizia penitenziaria vittime di tale gravissimo episodio di violenza e rivolge un plauso al Direttore, al Comandante e al reparto di polizia penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Lecco. In una situazione particolarmente complessa hanno dimostrato una grande professionalità, che ha consentito di garantire il mantenimento dell’ordine e della sicurezza dell’Istituto evitando che la vicenda degenerasse ulteriormente».

«Il fatto successo – commenta Rita Pavan, segretaria generale della Cisl Monza Brianza Lecco – dimostra quanto sia importante  il lavoro degli agenti di polizia penitenziaria, sottoposto a problematiche di sicurezza molto ampie. Questi lavoratori svolgono un compito delicatissimo, a loro va tutta la nostra stima e solidarietà, ancor di più in circostanze come queste».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento