menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ospedale "Manzoni"

Ospedale "Manzoni"

"Cari Genitori", lettera aperta del servizio di Neuropsichiatria infantile

Attraverso una lettera, il reparto dell'Azienda Ospedaliera ha deciso di presentare servizi e bilancio dell'attività

E’ una vera e propria “lettera aperta” ai genitori, il documento pubblicato in questi giorni sul sito web dell’Azienda Ospedaliera (www.ospedali.lecco.it) , nell’area dedicata alla Neuropsichiatria per l’Infanzia e l’Adolescenza, Struttura diretta da Ottaviano Martinelli. 

Nella “lettera” si rassicura, innanzitutto, coloro che sono in difficoltà con la lingua italiana, perché stranieri, confermando la disponibilità di un mediatore culturale , in grado di facilitare e favorire la comunicazione tra specialisti e utenti. Lo si ricorda ai genitori oltre che in italiano anche in albanese, inglese, arabo e francese.

Nel documento, poi, si descrive l’attività dei neuropsichiatri e le problematiche con cui hanno a che fare nelle varie aree cliniche di loro interesse, di tipo neurologico (epilessie, cefalee, malattie neurologiche), psichiatrico (disturbi psichiatrici dell’infanzia e dell’adolescenza) e neuropsicologico (disturbi specifici di linguaggio, di apprendimento, di iperattività e disattenzione) in una fascia d’età che va dalla nascita alla maggior età. 

La “lettera” passa, poi, in rassegna le modalità dei percorsi valutativi, terapeutici e riabilitativi seguiti , con tutte le informazioni utili e di servizio per un accesso facile alla Struttura.

In sintesi, infine, viene presentata l’attività della Neuropsichiatria (3.200 i pazienti seguiti nel corso dello scorso anno ): quella ambulatoriale , con circa 32.000 prestazioni erogate nel 2013, e quella delle consulenze ospedaliere , con 950 prestazioni , sempre lo scorso anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento