Cronaca Viale Tonale, 28

Lo chef Cracco a Lecco: "Il segreto del successo, gavetta ed impegno sul lavoro"

Fare della propria propria passione un lavoro di imprenditore. Pochi ottengono questo risultato in particolar modo in questi tempi di difficoltà nel lavoro.

Carlo Cracco

Chi ci è riuscito è lo chef Carlo Cracco: "All'inizio del mio percorso scolastico alla scuola alberghiera di Recoaro  - afferma il cuoco vicentino - in cucina avevo quattro e gli insegnati quasi mi volevano bocciare. Ma io mi sono impegnato e dopo il diploma ho fatto la "gavetta" nei ristoranti dove ho lavorato".

Il professionista è stato ospite questa mattina nell'auditorium della Camera di Commercio di Lecco in via Tonale. Lo chef è stato intervistato dal vice direttore di Radio 24 Sebastiano Barisoni. Il giornalista ha aperto l'incontro alla presenza degli alunni che frequentano le scuole alberghiere nel territorio lecchese. Fra queste quella di Casargo, Valmadrera e Calolziocorte. 

Presenti anche alcuni alunni del Badoni di Lecco. Lo chef è ormai anche ampiamente “televisivo”, grazie alla partecipazione a trasmissioni e format particolarmente graditi dal grande pubblico. Cracco è giunto a Lecco nel contesto della III edizione di "For Young Generation". L'evento era organizzato da Confindustria Lecco.

"Il motivo di queste iniziative - ha detto Giovanni Maggi presidente di Confindustria - è quello di far parlare le persone, che attraverso le loro testimonianze vogliono dire che ci sono possibilità per tutti, in particolare i giovani, aiutarli ad emergere nel lavoro".

Al centro dell'incontro con Cracco non cerano le sue ricette o menu, ma appunto l'importanza di mettersi in gioco. E' intervenuto anche Plinio Agostoni dell'Icam, ora trasferitasi ad Orsenigo: "Il progetto che abbiamo sposato è quello che la scuola e le aziende viaggino insieme. Una iniziativa con uno spirito partecipativo. La scuola deve far crescere uomini nell'affrontare il percorso della vita".

L'imprenditore ha concluso rivolgendosi agli alunni presenti in sala. "Se non sapete adeguarvi ed essere pronti alle sfide quotidiane che ci vengono via via proposte quotidianamente , allora cambiate. Su di voi c'è in gioco il nostro futuro". L'Icam già si avvale della collaborazione di studenti in particolare non solo universitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo chef Cracco a Lecco: "Il segreto del successo, gavetta ed impegno sul lavoro"

LeccoToday è in caricamento