rotate-mobile
Cronaca Civate / Via Nazario Sauro

Civate, ladro entra alla "Casa del Cieco" e ruba il cellulare a un'infermiera

Il colpevole sarebbe un giovane, di cui comunque non ci conosce la nazionalità. Sulle sue tracce ci sono i carabinieri

La scorsa era una tranquilla notte di lavoro alla "Casa del Cieco" di Civate: con gli ospiti a letto per il riposo, le infermiere e le assistenti si sono divise i compiti di sorveglianza e controllo dei degenti.
Intorno alle ore 4 una di loro si è recata al reparto "Piani", lasciando la collega al "Chiostro": quest'ultima ha trovato un ladro intento a bere dalla bottiglia di vino di uno degli ospiti della struttura; intimato di restituire la refurtiva (un telefono cellulare e 50€ in contanti), "guadagnata" scassinando un armadietto, ha lanciato la bottiglia stessa contro l'infermiera, che fortunatamente ha avuto la prontezza di afferrare al volo.
Datosi alla fuga, il giovanotto (di cui non si conoscono la nazionalità e l'età, ndr) si è dato alla fuga da via Nazario Sauro, dove si trova l'ingresso principale della "Casa".

Dopo la chiamata e l'intervento dei carabinieri di Valmadrera sono stati visionati i filmati delle telecamere di sicurezza, che non hanno svelato l'identità del ladro ma hanno consentito di ricostruire la dinamica del fatto: il giovane è entrato dal cancelletto di piazza Antichi Padri e si è introdotto nella struttura ed è presumibilmente passato dalla lavanderia, ma quest'ultimo dettaglio è al vaglio dei militari.

Non si tratterebbe comunque del primo episodio registratosi alla "Casa del Cielo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civate, ladro entra alla "Casa del Cieco" e ruba il cellulare a un'infermiera

LeccoToday è in caricamento