menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casatenovo e Costa Masnaga: i carabinieri recuperano refurtiva per un valore totale di 9 mila euro

Week end impegnativo per i Carabinieri del comando di Casatenovo e Costamasnaga. Durante il fine settimana hanno recuperato non solo un auto rubata, ma anche la refurtiva di un furto in abitazione, mountain bike e cellulari per un valore di circa 9 mila euro.

Durante questo fine settimana, i carabinieri di Merate e Costa Masnaga sono stati impegnati in alcuni controlli che hanno portato ad un arresto per furto, quattro denunce a piede libero, al recupero di un'automobile rubata e una refurtiva per un valore complessivo di 9 mila euro.

Due di queste operazioni sono avvenute nella zona tra Casatenovo e Oggiono. Sabato una pattuglia dei CC ha notato una sospettosa Mercedes Classe A parcheggiata in via dei Tigli ( nella frazione Rogoredo ). Nell'avvicinarsi alla macchina per poter dare meglio un'occhiata, le autorità si sono accorte di un gruppo di tre individui che si stava avvicinando alla stessa Mercedes, e che vedendo i militari si è dileguato nella campagna che delimita la zona.

Grazie all'aiuto dei rinforzi, e dopo aver verificato la targa dell'auto, i carabinieri hanno constatato che questa risultava rubata in data 8 marzo nella provincia di Milano. Ma non è tutto, dentro la Mercedes hanno trovato dei borsoni con indumenti,computer e tablet. Dopo i dovuti accertamenti, i militari sono risaliti al proprietario della refurtiva che risultava a sua volta provenire da un furto in abitazione nel comune di Casatenovo. Gli stessi soggetti derubati hanno potuto, una volta raggiunta la caserma, riappropriarsi di ciò che gli era stato sottratto.

Anche per i CC di Costa Masnaga è stato un week end intenso. Nella zona della stazione ferroviaria infatti, insospettiti dall'agire di un marocchino, hanno deciso di controllarlo, trovandolo così in possesso di otto telefoni cellulari per i quali non sapeva dare una valida giustificazione. L'uomo è stato identificato in E.A., marocchino di 37 anni residente a Costa Masnaga. 

Ma non è finita qui. Le forze dell'ordine hanno voluto approfondire la questione perquisendo anche l'abitazione del 37enne, rinvenendo due biciclette mountain bike in lega leggera del valore approssimativo di 3mila euro ciascuna, delle quali non ha saputo dare spiegazioni.

Gli accertamenti del caso sui telefonini recuperati, hanno poi permesso di risalire al legittimo proprietario di uno dei due apparecchi scippati nel novembre dello scorso anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento