Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Casatenovo, Vismara: dipendenti in sciopero contro la cessione

Una parte delle attività produttive della Vismara di Casatenovo potrebbe essere ceduta ad una cooperativa: i dipendenti chiedono di rivedere le loro proposte

I dipendenti in sciopero alla Vismara attendono l'incontro di lunedì pomeriggio

Gazebo, volantini, proteste (civili) e, soprattutto, richieste ai cittadini di vicinanza ai dipendenti in sciopero della Vismara, una realtà che, come detto dagli stessi dipendenti e ribadito dai loro volantini, è una realtà che ha fatto e può ancora fare la storia di questo territorio.

"Stiamo scioperando da venerdì 13 giugno- commenta Enzo Mesagna di Cisl Lecco, presente alla manifestazione dei dipendenti Vismara proprio fuori dalla ditta- oggi pomeriggio alle 14.30 abbiamo un incontro con il direttore generale e il direttore del personale della società Vismara".

"La proprietà ha deciso, un paio di mesi fa, di affittare ad una cooperativa, la Desio Logistica del gruppo Fed.El, parte delle attività produttive insieme ai macchinari pur continuando a fare la stessa attività. Questo avrebbe un impatto notevole sui lavoratori perchè 118 persone, più della metà della struttura, da un giorno all'altro si ritroverebbero in una situazione di minor tutela e, quindi, stiamo scioperando per riuscire a convincere la proprietà ad adottare altre forme che possano andare nella direzione di rendere più competitiva l'azienda". 

Continua Mesagna:" Noi abbiamo messo sul tavolo delle trattative alcune proposte, alcune sono state accolte solo prazialmente, mentre altre non lo sono state per niente. Chiediamo innanzitutto il mantenimento della tutela dei lavoratori e, quindi, il rispetto dei loro ruoli che sono la vera ricchezza dell'azienda. Oggi siamo qui per manifestare tutto il nostro malcontento, a pomeriggio abbiamo l'incontro e speriamo in segnali positivi, speriamo di trovare soluzioni  condivise che siano diverse rispetto al ricorso alla cooperazione. Vediamo di valutare insieme la nostra e la loro proposta. Aspettiamo e intanto manifestiamo il nostro disappunto".

Infine, ha concluso il rappresentate di Cisl Lecco:"Noi ci aspettiamo segnali che vengano nella nostra direzione, altrimenti ci sarà lo scontro totale che, però, non è nelle nostre intenzioni, in base a quello che emerge dall'incontro dobbiamo capire che tipo di scelte fare: se ci sono aperture allora, valuteremo insieme le condizioni ma, se ci sarà totale chiusura, adotteremo quello che riterremo opportuno fare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casatenovo, Vismara: dipendenti in sciopero contro la cessione

LeccoToday è in caricamento