Ai domiciliari, ma i carabinieri lo "beccano" al bar: arrestato e condannato

I fatti a Cassago Brianza. In manette K. Z. di 40 anni, operaio albanese, con precedenti per droga

I carabinieri - venerdì 2 dicembre - hanno tratto in arresto per evasione K. Z. di 40 anni, operaio albanese, residente a Cassago Brianza.

I fatti. Il 40enne, agli arresti domiciliari, dal maggio 2016, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, con permessi di assentarsi solo per recarsi al lavoro e per motivi di salute, è stato - invece - "beccato" in un bar, in orario diverso da quello concessogli dal giudice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

K. Z. - al termine delle formalità di rito - è stato riaccompagnato presso la propria abitazione e, poi, condannato - per direttissima - alla pena di 5 mesi e 10 giorni di reclusione, da scontare ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro fra moto a Mandello, conseguenze gravi per tre persone

  • Settecento persone per l'ultimo saluto a Chiara al "Rigamonti-Ceppi": «Siete ragazzi speciali, ricordatelo»

  • Coronavirus, arriva il bonus vacanze: ecco come funziona

  • Aria di lago e montagna: Stefan De Vrij e la compagna Doina a spasso sul Monte Barro

  • Spacca una bottiglia in testa a un esercente per rapinarlo, poi aggredisce i poliziotti: arrestato

  • Coronavirus, il punto: nel Lecchese è il primo giorno con zero tamponi positivi

Torna su
LeccoToday è in caricamento