menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cavalcavia crollato sulla Statale 36, Anas: "Il tir era troppo pesante"

Secondo la società il mezzo che ha fatto cedere il ponte aveva una portata di circa 108 tonnellate e non era stato autorizzato

Pesava circa 108 tonnellate, e non risulta avesse la necessaria autorizzazione al transito su quel tratto della SP49, il Tir che ieri si è schiantato sulla strada statale sottostante per il cedimento del cavalcavia in provincia di Lecco, dove è morta una persona e alcune altre sono rimaste ferite.

Lo fa sapere l'Anas con un nuovo comunicato sull'accaduto, ribadendo la versione data ieri sera sull'avvenuto preavviso, prima del disastro, da parte di un cantoniere Anas agli addetti alla mobilità della Provincia, che avrebbero però richiesto una procedura formale per procedere eventualmente alla chiusra al traffico del cavalcavia.

Dopo il crollo del cavalcavia ieri in Brianza che ha provocato un morto e tre feriti il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha sentito il presidente dell'Anas. "Mi ha detto - ha spiegato Maroni a margine di un evento della Lega - che erano intervenuti loro per chiedere alla Provincia di chiudere il passaggio subito, ma la Provincia non si è attivata subito. Nessuno dei due è intervenuto in tempo. Non sta a me - ha concluso - stabilire responsabilità".

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano, oggi a Palermo per un incontro organizzato da Ncd sulle "ragioni del sì" al referendum sulle riforme costituzionali, è intervenuto sul crollo del cavalcavia in provincia di Lecco, che ha causato la morte di una persona e il ferimento di alcune altre. "Non bisogna mollare l'idea di indagare fino in fondo, per capire quali siano state le cause e di chi siano le responsabilità", ha detto il ministro, aggiungendo: "Per il resto occorre ammodernare, aggiornare, ristrutturare e fare tutto il lavoro di implementazione delle nostre infrastrutture pubbliche, un lavoro che questo Governo ha già avviato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento