Cronaca

Cavi d'acciaio sui sentieri, pericolo per ciclisti e biker

Tirati ad altezza collo, busto e gomme, se non visti in tempo costituiscono un grave rischio

Il cavo d'acciaio trovato da Daniele Consonni

Cavi d'acciaio tesi fra alberi e arbusti, tirati all'altezza di gomme, busto e collo dei potenziali ciclisti e biker: li ha scoperti a Dossena (Bg) Daniele Consonni, amante dell'enduro.

Il motociclista ha girato col telefonino due video in cui mostra i cavi, video che, come riporta il Corriere, hanno fatto oltre 20mila visualizzazioni in poche ore: si tratta infatti di uno "scherzetto" che potrebbe costare anche la vita a chi non dovesse accorgersi in tempo della prezenza del cavo.

Condanna per il gesto è arrivata, stando a quanto riporta il Corriere, anche dal presidente del Cai di Bergamo, Piermario Marcolin, che pur criticando le moto sui sentieri perché inquinanti, ha sottolineato che «Chi ha tirato quei cavi  ha commesso un gesto che con l'ambientalismo non ha niente a che vedere».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavi d'acciaio sui sentieri, pericolo per ciclisti e biker

LeccoToday è in caricamento