menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il centro diurno "Le querce di mamre"

Il centro diurno "Le querce di mamre"

Centro diurno "Le querce di Mamre" a Galbiate: da bunker mafioso a centro diurno integrato per anziani.

Il centro diurno di Galbiate "LE QUERCE DI MAMRE" celebrerà il prossimo 16 maggio, i suoi dieci anni di attività, grazie anche all'impegno della Caritas Anbrosiana e della Cooperativa Arcobaleno.

Per ricordare dieci anni di attività del centro diurno "Le querce di Mamre" il prossimo 16 maggio, presso l'auditorium Golfari a Galbiate, si terrà un convegno, alla presenza di Monsignor Davanzo della Caritas, l'associazione Libera e la vedova del magistrato Ambrosoli.
In dieci anni di attività al centro sono passati 231 anziani del comune di Galbiate con una media di età che si avvicina agli 80 anni. Galbiate, comune di 8.600 abitanti a pochi chilometri da Lecco, fino all’inizio degli anni novanta agivano indisturbati boss mafiosi, che presumibilmente usavano anche il bunker sotterraneo della villetta in via Caduti di via Fani per le loro riunioni segrete.

Dal 2004 quel bunker non esiste più e nelle varie stanze di questo edificio confiscato trascorrono il loro tempo una media di 25 di anziani, accompagnati da educatori, fisioterapista, infermieri e dottori: Il centro diurno integrato “Le Querce di Mamre”, è gestito dalla cooperativa “L’Arcobaleno” di Lecco.

"Gli ospiti all’interno della casa trovano - commenta Desiree Bonacina coordinatrice -  tutte le strutture necessarie al loro benessere e trascorrono le mattine e i pomeriggi  trovando amicizia aggregazione. Con noi trascorrono momenti di gioia anche grazie alle animazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento